Ashe: Madre Guerriera – Recensione

FUMETTI

ASHE: MADRE GUERRIERA –  BENVENUTI NEL FREJLORD

Con Ashe: Madre Guerriera, la Riot inaugura la sezione dei fumetti dedicata a League of Legends, mettendo ai testi l’emergente Odin Auster Shafer ed ai disegni Nina Vakueva, nominata al premio Russ Maning per il debuttante più promettente.

ALLA SCOPERTA DEL FREJLORD

Il volume funge da origin-story per Ashe, uno dei più celebri tiratori di League of Legends nonché abitante del Frejlord, una delle varie regioni dell’universo di LoL, caratterizzata da freddo e ghiaccio.

Scopriremo quindi che Ashe fa parte di una tribù, gli Avarosa, e che ricopre il ruolo di Figlia del Gelo, ma nonostante ciò non riuscirà ad impedire alla madre (regina del popolo) di andare alla ricerca del leggendario Trono di Avarosa, ricerca che porterà la tribù alla disfatta (ma vi lascio il gusto di scoprire il motivo).

La seconda parte della storia si concentrerà invece sull’incontro con Sejuani, altro celebre personaggio presente nel videogioco, nonché acerrima nemica della protagonista; ma cosa ha portato questi due personaggi a diventare nemici? La storia di Ashe: Madre Guerriera risponde a questo importante quesito, dedicandogli forse meno spazio di quanto ne servisse.

ARCHI E GHIACCIO

Odin Austin Shafer porta sul mercato una storia che affonda le radici nel più classico dei fantasy, andando ad approfondire la lore di League of Legends riguardante il Frejlord ed i personaggi che lo abitano, dandoci importanti dettagli riguardo gli usi ed i costumi delle tribù locali, e stuzzicando i giocatori più navigati citando nomi di un certo calibro quali Lissandra e Volibear.

Se la trama legata alla disfatta del popolo di Ashe risulta ben riuscita e condita da interessanti colpi di scena, dove il fumetto zoppica è nella seconda metà, quella legata all’incontro con Sejuani e la sua tribù.
Sì perché in pochissime pagine si passa da un forte legame fra le due ad una rottura che poteva essere sicuramente più approfondita e meno frettolosa; peccato.

Per quanto concerne i disegni, Ashe: Madre Guerriera vanta il buon lavoro di Nina Vakueva, che ci regala delle tavole ricche di dettagli e caratterizzate da un tratto asciutto che ha evidente ispirazione nipponica (e va più che bene).
Le ultime pagine del cartonato sono dedicate ad un’ampia sezione di extra riguardanti lo studio del design dei personaggi, le pagine della sceneggiatura ed approfondimenti dell’autore.


In definitiva Ashe: Madre Guerriera segna un esordio buono ma non eccelso per quelli che sono i fumetti dedicati a League of Legends, imbastendo una origin-story semplice ma efficace riguardante uno dei personaggi più celebri dell'universo creato da League of Legends.

SCHEDA FUMETTO

  • USCITA IN VOLUME: 31/07/2019
  • SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Odin Auster Shafer
  • DISEGNI: Nina Vakueva
  • COLORI: Nina Vakueva e Chris Blythe
  • CASA EDITRICE: Panini Comics
pagina Nerdgate il portale nerd

SEGUICI SU FEEDLY

follow us in feedly
6.5

Discreto

Classe 1996, nato con il joystick della Ps1 in mano avviando la carriera videoludica attraverso giochi del calibro di Spyro e Medievil. Amante di (quasi) tutto ciò che viene etichettato come “da nerd”, tenta ogni giorno una via di fuga dal mondo reale tramite videogiochi, film, fumetti e serie tv. Si sente segretamente Batman.

Leave a Reply

Lost Password