CyberPunk 2077: ecco i dettagli dopo la conferenza Night City Wire

Oltre al fumetto il gioco diventa un anime

Damiano Vitale 25 Giu 2020

CyberPunk 2077: ecco i dettagli dopo la conferenza Night City Wire

Dopo la notizia dello spostamento dell’uscita di CyberPunk 2077 a novembre , quest’oggi i ragazzi di CD Projekt RED hanno tenuto la conferenza Night City Wire, un live stream in cui hanno rilasciato i primi dettagli sulla loro nuova opera.

Partiamo dalle scelte multiple e dalle origini del personaggio: Nella build di CyberPunk 2077 che i ragazzi di CD Projekt RED hanno presentato al mondo nel 2018, si notava la possibilità di plasmare la storia passata del protagonista, V, attraverso 3 opzioni quali il suo eroe da bambino, un evento chiave accaduto e la ragione per cui era diretto verso Night City.
All’inizio sembravano soltanto delle semplici scelte, ma il fatto di poter cambiare e creare la storia di Background del protagonista risultava molto complicato (in senso positivo) e poteva dare vita ad un mix di risposte e storie sempre diverse.

Nella versione del gioco presentata ai giornalisti invece, si può solamente effettuare una scelta tra tre diverse storie già ben definite. Queste scelte sono più o meno simili a quelle della precedente Build, ma ora sembra tutto un po più guidato.

Il mondo di gioco della nuova opera di CD Projekt sarà diviso in sette distretti, sei di questi sono aree della stessa Night City. Il settimo distretto invece è una zona totalmente esterna alla città, deserta e sprovvista di tutto l’avanzamento tecnologico presente nell’intero mondo di gioco. In questa zona piena di pericoli, è presenta la possibilità di incontrare i Nomad, nemici simili a Cowboy.

La presentazione ci ha permesso di dare uno sguardo anche alla nuova meccanica della Braindance, una meccanica di gioco simile alla vista di Geralt nella serie di The Witcher, che ci permette di guardare all’interno della testa di una persona semplicemente usando un dispositivo. La meccanica è stata vista in azione quando un teppista ha compiuto una rapina, e il nostro personaggio ha vissuto il tutto attraverso i suoi occhi e i suoi pensieri. Nella modalità “Editing” possiamo mettere in pausa, cambiare angolazione e ottenere ancora più informazioni riguardo quello che è successo durante la rapina. C’è anche la possibilità di scannerizzare l’arma, isolare il suono e di ascoltare da fonti specifiche

Oltre a mostrare i dettagli del gioco, c’è stato spazio per un altro annuncio che fa seguito all‘uscita del fumetto sul Trauma Team: CD Projekt RED ha infatti rivelato l’anime CyberPunk 2077: Edgerunners.
CyberPunk 2077: Edgerunners sarà una serie anime composta da 10 episodi, e sarà ambientata a Night City nello stesso universo del gioco; Verrà
prodotta da Studio Trigger, già famoso per Kill La Kill, Little Witch Academia, BNA: Brand New Animal e altri. Le musiche dell’anime saranno composte da Akira Yamaoka, già autore delle musiche dei vari Silent Hill. CD Projekt ha detto che ulteriori dettagli sulla serie arriveranno più avanti


Tag:,

Lascia un commento