DRAGONERO N.28 “I CACCIATORI DI KRAKEN”

FUMETTI

USCITA: 09.09.2015 -- SOGGETTO E SCENEGGIATURA: STEFANO VIETTI -- DISEGNI: FRANCESCO RIZZATO -- COPERTINA: GIUSEPPE MATTEONI -- CASA EDITRICE: SERGIO BONELLI

DRAGONERO: I CACCIATORI DI KRAKEN

.

Bentornati, avventurieri dell’Erondar! Finite le vacanze estive è tempo di tornare al nostro lavoro di scout imperiali e accompagnare il nostro compagno Ian Aranill nei suoi viaggi alla scoperta dei misteri dell’Impero!
Siamo ormai giunti al numero 28 della serie di Dragonero, con un albo che ci presenta la prima parte di una storia emozionante e di pura avventura, con una citazione al capolavoro di Melville, lo spettacolare Moby Dick che da ben due secoli è sinonimo di epici scontri tra uomo e natura. Preparatevi a seguire Dragonero nella sua nuova missione con i Cacciatori di Kraken!

In seguito ad un inatteso assalto ad un avamposto costiero sull’Isola degli Orchi, Ian viene convocato dalla Corporazione dei Naturalisti; il motivo di questa chiamata è che durante questo attacco è comparso un kraken d’aria, una creatura rara e imponente, che raramente però attacca insediamenti umani. Come se non bastasse, a controllare questo leviatano erano i draughen, i servitori degli antichi draghi, considerati estinti in seguito alla migrazione dei grandi rettili.
Per far luce su questo mistero, Ian verrà inviato a cercare l’aiuto dei cacciatori di kraken, esperti nell’inseguire e catturare queste maestose creature; tra l’Impero e questa enclave di maestri cacciatori non corre buon sangue, ma con un dono prezioso e una caccia assieme Ian riuscirà a convincerli ad aiutarlo nella sua missione…e qui termina la prima parte della sua nuova avventura!

Nell’albo faremo anche la conoscenza di un altro membro della famiglia di Ian, che ci fornirà alcuni dettagli sul passato di Ian e la sua eredità di Valiedarto, aumentando il nostro interesse nel suo fumoso passato. Comparirà anche l’enigmatica cancelliera Ausofer, personaggio poco sfruttato ma fondamentale per le trame nell’Impero!
In Cacciatori di kraken possiamo godere del tratto di Francesco Rizzato, disegnatore in grado di regalarci tavole intense e ricche di dettagli, capace di dare ai kraken e alle navi di cacciatori una vivacità impressionante, all’altezza dell’ottima sceneggiatura di un impeccabile Stefano Vietti; proprio Vietti ci propone una storia ricca di spunti sul passato di Ian, con una serie di velati richiami alle sue vicende familari, oltre ad imbastire una nuova avventura che incarna appieno lo spirito dei racconti di mare, richiamando alla caccia ossessiva di Achab, personaggio che pare ispirare pesantemente il capo del clan dei cacciatori Queman. Geniale l’idea che ha portato alla realizzazione delle navi dei cacciatori e al loro metodo di caccia, illustrata alla perfezione nelle pagine centrali del fumetto!
Un puntuale Giuseppe Matteoni realizza la copertina, in cui Ian ha la dinamicità e la postura di un vero baleniere, teso verso un kraken pronto a divorarlo, ma che non pare all’altezza del resto del disegno per spessore e tratto. Per conoscere il finale di questa avventura dobbiamo attendere il 9 di ottobre, quando Ian, Queman e i cacciatori di Kraken dovranno trovare Il nido del draughen!

7

Buono

Inviato Speciale e Nerd di alto lignaggio, le sue prime parole sono state “spazio, ultima frontiera”; ha indagato nei misteri della galassia con R. Daneel Oliwav e cavalcato vermi delle sabbie su Dune, salvo poi venire arruolato nella Flotta Stellare e arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima. Esperto di Warhammer 40k, Star Trek e Star Wars,appassionato di rpg, rts e fps, vi mostrerà cose che voi nerd non potreste immaginare.
Average User Rating
1
1 vote
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password

Sign Up