I NANI DI TOR’HARN

FUMETTI

I NANI DI TOR’HARN: CRONACHE DI UN MONDO DI GHIACCIO E ACCIAIO

I NANI DI TOR'HARNCari lettori, ben ritrovati sulle nostre pagine!

Oggi vorremmo parlarvi di una casa editrice indipendente, composta da un gruppo di ragazzi di diverse nazionalità ma con in comune una grandissima passione: il fantasy!

Questi ragazzi hanno dato vita alla “No Lands Comics”, un progetto ambizioso e molto interessante.

Alla base di questa idea è stata posta non la figura di un personaggio, ma un’ambientazione, le No Lands, da cui la casa editrice prende anche il nome. È una scelta innovativa, che consente ai diversi membri del team di poter spaziare in diversi ambiti (dal fumetto al gioco di ruolo), ma soprattutto consente di creare diverse story line che mostrino al lettore un aspetto differente del medesimo mondo; da questo presupposto vengono presentate svariate linee narrative in formato comic, come le Chronicles of the No Lands o la serie di Across the No Lands.

L’incontro fra Nerdgate e No Lands Comics è avvenuto durante la manifestazione Albenga Dreams, il nuovo appuntamento per i fan di fumetti, giochi e affini, nato quest’anno in Liguria, che già alla sua prima edizione è riuscita a far parlare egregiamente di sé, ottenendo l’apprezzamento del pubblico e degli addetti ai lavori; per darvi un’idea, sono intervenuti autori della caratura di Bigio e un nutrito staff della Sergio Bonelli Editore!

Proprio girando per i vicoli del centro storico della città ligure, popolati da elfi di Gran Burrone e Ghostbuster a caccia di fantasmi, ci siamo imbattuti fortuitamente (e fortunatamente!) nello stand di No Lands Comics.

A catturare il nostro occhio sono state le tavole esposte in bella mostra, prese direttamente dalle storie delle saghe a fumetti; la varietà dei soggetti, la vasta gamma di tratti e l’ottimo lavoro fatto per la colorazione ci hanno ammaliato, spingendoci a scambiare quattro chiacchere con i disegnatori per conoscere meglio il loro lavoro e il loro progetto.

Da un semplice chiaccherata siamo passati all’ammirazione, tanto che io e il buon Astartes abbiamo lasciato lo stand dei ragazzi della No Lands Comic con ben due delle loro collane nelle nosttre tracolle, pronti a tuffarci in questo mondo fantasy pieno di fascino!

Per me il colpo di fulmine è scattato vedendo che la prima trilogia di Across the No Lands aveva come protagonista la coriacea razza nanica, presentandola al lettore nel trio di volumi che compongono l’epopea de I nani di Tor’ harn!

BISOGNA PRESTARE ATTENZIONE AI VENTI GELIDI DI TOR’HARAN, POSSONO GELARE LA CARNE, LE OSSA ED ANCHE L’ANIMA.

Come sempre eviterò di addentrarmi nei particolari della storia ma vi scatenerò una tale curiosità che correrete subito sul sito della No Land Comics ( ovvero qui http://www.nolandscomics.com/) per comprare e a scoprire da voi il fascino delle No Lands!

Ne I nani di Tor’Harn ci troveremo nell’isola di Tor’Harn, situata nella zona meridionale del continente delle No Lands.

le leggende narrano che una volta Tor’Harn fosse un’isola viva e fiorente, a differenza della terra desolata ed inospitale che conosciamo oggi; la vita in superficie è quantomeno improponibile,a causa di un’era glaciale epocale e che pare non volere terminare, inasprendosi e minacciando le popolazioni locali di trasformare la loro casa in una bara di ghiaccio e morte.

Ad abitare queste lande infauste sono i Nani dei ghiacci, maestri nel taglio della pietra, grandi incisori di potenti rune magiche e infaticabili minatori.

i quattro nani destinati a salvare il loro popolo

I NANI DI TOR'HARN

I Nani dei ghiacci sono divisi in vari clan, ma tutti fanno fede ad un unica guida, Gartung Ironhead unanimemente riconosciuto come il 43° Thane del loro popolo nanico.

La capitale in cui risiede il Thane e dove si riunisce il concilio dei clan è Bazor-Tam, ed è proprio nella città nanica che inizia la nostra avventura!

Stremati dalle dure condizioni di vita, un gruppo di coraggiosi esploratori deicide di intraprendere un viaggio senza garanzie di ritorno, spinti da una leggenda che, se vera, permetterebbe al loro popolo di abbandonare queste terre maledette, per recarsi in un nuovo luogo in cui vivere.

CONFIDA NELL’ACCIAIO DELLA TUA ARMA, CONFIDA NELLA SOLIDITÀ DEL TUO SCUDO, CONFIDA NELLA TUA FORZA, QUANDO IL RESTO VERRÀ MENO, RESTERANNO SOLO LORO.

La spedizione sarà composta da quattro nani, uniti da una profonda amicizia e un grandissimo coraggio; a guidarli sarà Thabolt Strongfist, ma con loro viaggerà anche un personaggio determinante per la riuscita della missione, Rurk, uno sciamano Kur’ua della tribù Tsuk.

Rurk sarà pure uno sciamano... ma combatte con forza e coraggio!

I NANI DI TOR'HARN

Chi sono i Kur’ua? Sono gli altri abitanti dell’isola di Tor’harn, una popolazione umana barbarica nomade estremamente resistente al gelo che vive nella parte settentrionale del territorio, da sempre feroci e giurati nemici di tutte le popolazioni naniche limitrofe.

La società dei Kur’ua è selettiva e feroce, le cui figure più importanti sono il Dor’vas, ovvero il più forte dei guerrieri , e il Gor’vas, che incarna lo sciamano più vicino agli spiriti. Una delle usanze più particolari di questa popolazione è quella degli Ice raiders.

Un guerriero Kur’ua che viene sconfitto in battaglia può recuperare solo in due modi l’onore: l’esilio mentre io camminare fino al mare ed aspettare che una lastra di ghiaccio si stacchi dalla costa per salirci sopra. Cercando il riscatto tra i ghiacchi vaganti si mette la propria vita e il proprio destino nella mani degli dei , ma riconquistando il proprio onore per sempre!

Questa nuova figura all’interno del gruppo di viaggiatori non è per nulla ben vista ed i rapporti in principio saranno duri; questo astio iniziale deve passare in secondo piano, perchè sia i Kur’ua che i Nani dei ghiacci hanno il medesimo problema da fronteggiare: il gelo che non lascia più scampo a nessuno e le risorse alimentari sempre più scarse!

disegni e colori sono molto curati

I NANI DI TOR'HARN

Riuscirà questo insolito gruppo a cambiare la vita delle due popolazioni e a trovare il leggendario Kol’tuartha? Cos’è il Kol’tuartha? Beh, se siete così curiosi correte a comprare Across the No Lands, che vi porterà in questo viaggio fantastico nel sottosuolo tra pericoli, gesta eroiche, amicizia e ambientazioni fantastiche!

NELLE PROFONDITÀ DELLA TERRA SONO NASCOSTE DUE COSE: I TESORI PIÙ PREZIOSI E LA MORTE.

Come ultime considerazioni su questa serie di comics andiamo a vedere nello specifico di che fumetto si tratta.

La storia è basata sulla sceneggiatura scritta da Nax, i disegni ricordano uno stile che possiamo definire realistici, che a qualcuno potrebbero ricordare certe tavole lette sugli albi Marvel… ed avrebbe ragione, perchè il disegnatore è Mario del Pennino, disegnatore italiano che ha lavorato per la Marvel!

Nello specifico il nostro connazionale Mario si è occupato di due personaggi della Casa della Idee molto conosciuti: Ciclope degli X Men e il Famosissimo Spider Man.

Per Across The No Lands il nostro Mario non si è occupato solo delle tavole interne, ma ha sfoggiato il suo talento anche nelle copertine dei tre albi.

Il tocco finale per questa spettacolare avventura lo ha dato Noiry Lee, che ha dato colore (letteralmente!) alle avventure dei nostri esploratori; se del Pennino ha dato loro vita con il suo tratto ricco e deciso, Lee ha terminato l’opera portando colori vivi ed intensi, sia ai personaggi che alle ambientazioni in cui il loro pellegrinaggio li ha condotti

siamo di fronte ad un lavoro corale, animato da un affiatamento e da una comune passione che ha conferito ad Across the No Lands una forza espressiva intensa e coinvolgente, facendoci desiderare di vivere altre avventure nelle No Lands.

Se come noi avete sviluppato una dipendenza per il mondo delle No Lands, allora correte ad iscrivervi alla pagina Facebook della No Lands Comics ITA, dove potrete tenere sotto controllo i nuovi progetti della casa editrice e non perdervi nemmeno uno dei fantastici cicli narrativi che creano l’epopea delle No Lands!

SCHEDA FUMETTO


  • USCITA: Marzo 2015
  • SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Nax
  • DISEGNI: Mario del Pennino
  • COPERTINA: Mario del Pennino
  • COLORI: Noiry Lee
  • CASA EDITRICE: No Land Comics
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 FUMETTI

7.5

Buono

Videogiocatore già dalla tenera età di 5 anni (ricorda ancora quando accompagnava suo nonno a giocare a carte al bar nel pomeriggio e si spendeva le 1000 lire che gli regalava al videogioco di turno.) dopo anni di sacrifici e sogni infranti riuscì ad avere la sua prima macchina da gioco casalinga, aveva 11 anni ed era un bellissimo Commodore 128. Amante del fantasy in tutte le sue sfumature, tanto da sognare di vivere un giorno nella terra di mezzo oppure di studiare a Hogwarts, terribilmente malato di MMORPG, una piaga che lo colpì quando iniziò a giocare a Dark Age of Camelot nelle fantastiche foreste di Hibernia.

Average User Rating
10
2 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password