L’orribile scena flashback tagliata da IT con Pennywise di Bill Skarsgård è stata rivelata

Suona maledettamente spaventosa.

I dettagli completi su una disturbante scena tagliata da IT sono apparsi on line e sembrano maledettamente spaventosi.
Naturalmente, il film è pieno di sequenze inquietanti, anche se pensiamo che questo li possa superare tutti, soprattutto perché coinvolge Pennywise nell’atto di mangiare un bambino.
C’è una scena flashback ambientata nel 1600 che abbiamo girato, prima che Pennywise diventasse Pennywise“, ha dichiarato Bill Skarsgard a settembre.

Attenzione possibili spoiler a seguire

La scena si è rivelata veramente, molto inquietante, e non sono vestito da clown. Mi sembra molto simile a me stesso: è molto inquietante, e una sorta di backstory per quello che è, o da dove proveniva Pennywise“.
Beh, ora sono emersi i dettagli della scena di flashback (via Reddit), che è impostata nel 1637 e coinvolse una donna chiamata Abigail che correva in casa a stringere il suo bambino.
Ci appare Pennywise, come “nudo, agile, carnale pallido e traslucido, un’immagine semiformata di un essere umano” con “denti affilati“.

Poi minaccia lei e la sua famiglia, a meno che non sacrifichi il suo bambino, continua così: “Si allontana dal bambino, sfida i volti delle persone, continuiamo a mantenerci sul suo volto mentre sembrano iniziare effetti di traslucenza sopra le sue spalle – Fuori dal fuoco – Pennywise striscia verso il bambino e comincia a festeggiare.”
Piange per il suo bambino, mentre sentiamo un morso, Abigail continua a guardare la luce arancione simile ad un fuoco tremolante … … La sua espressione che cambia da Paura alla accettazione. E poi niente, solo un aspetto vetrato, come se niente di orrendo fosse in realtà accaduto.”

Tuttavia, questa scena potrebbe apparire ancora nel sequel pianificato di IT, quindi forse potremo vederla nel film, dopo tutto.

 Vi ricordiamo di dare un occhiata anche alle nuove foto dal set di IT rilasciate al Comic-con 2017 

Amante di cinema sin dalla più tenera età, è cresciuto guardando ogni tipologia di film. I suoi generi preferiti sono horror, fantastico e fantascienza. Le pellicole che lo hanno segnato nel profondo sono Essi vivono, la Cosa, Aliens, Psycho, I guerrieri della notte. Appassionato di grafica e arti visive, colleziona manifesti a tema cinematografico.

Lost Password