NAVY FIELD 2

PC VIDEOGAMES

NAVY FIELD 2: LA GUERRA PER MARE NON E’ MAI STATA COSI’ DIVERTENTE !

La gamma di giochi Free to Play (per comodità, F2P) si amplia continuamente, offrendo a tutti la possibilità di trovare pane per i propri denti. La maggior parte dei titoli del settore riguarda sparatutto e MMORPG, ma ogni tanto compare qualche piacevole novità.

In questi giorni mi sto trasformando in un capitano della marina di Sua Maestà grazie Navy Field 2, un F2P di simulazione navale davvero originale e coinvolgente.

Scene come questo artwork saranno all'ordine del giorno nelle nostre partite!

navy-field-img1

A scanso di equivoci, non aspettatevi una grafica di prim’ordine. Navy Field 2 non punta sull’estetica per accativarsi seguito, ma fa della giocabilità e della varietà i suoi punti di forza; una delle nostre prime azioni sarà scegliere con quale marina della Seconda Guerra Mondiale servire come capitani. Il sottoscritto si è schierato con i britannici, ma le possibilità comprendono la Kriegsmarine nazista, la Marina Imperiale giapponese o la U.S. Navy americana; ad ogni partita potremo scegliere con quale dei nostri alter ego combattere, il che significa che potremo decidere ad ogni match quale flotta serviremo.

Il mio consiglio è, però, di concentrarci su una flotta. Man mano che combatteremo, infatti, verremo ricompensati con denaro (utile a comprare nuove navi e armi), ma soprattutto con Punti Navi (Ship Xp) che sarà la valuta che impiegheremo per studiare nuovi equipaggiamenti e nuove navi. La Ship Xp è difficile da gestire, e sarà il nostro ago della bilancia; ogni categoria di nave svilupperà una determinata di questa esperienza, che potrà esser impiegata solo nei rami di progressione che originano dalla nave attualmente utilizzata. Prima di capire questo limite (a mio giudizio), sono impazzito a capire come mai non potevo disporre liberamente dell’esperienza maturata laddove lo ritenessi opportuno; la scelta della software house, credo, è andata in tal senso in modo da spingere i giocatori a provare quante più navi possibili per poter sbloccare altrettanti rami di progressione. Inizialmente, utilizzare le imbarcazioni più piccole, è un pò frustrante, specie quando nelle battaglie ci troviamo di fronte a della corazzate in grado di affondarci con un colpo singolo; da questo punto di vista i programmatori hanno avuto una buona idea, scegliendo di dare la Ship Xp in base alla classe di nave usata, rendendo quindi possibile accumulare l’esperienza necessaria senza uscire di testa o sentirsi dei marinai d’acqua dolce. Starà poi a noi scegliere se investire la nostra esperienza per sbloccare nuovi equipaggiamenti (corazze, motori e armi) o se faticare un pò di più in battaglia per raggiungere prima nuovi scafi di classi superiori; personalmente ho sempre preferito migliorare le mie navi prima di passare ad una stazza superiore, per avere il tempo di studiare meglio quale dei successivi step potesse interessarmi maggiormente.


FINALMENTE POSSIAMO GODERCI UN F2P CHE CI METTE AL COMANDO DI UN EQUIPAGGIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, PRONTO A LOTTARE PER IL DOMINIO DEI MARI….TUTTI AI POSTI DI COMBATTIMENTO!


Nel bacino di carenaggio potremo occuparci dei potenziamenti delle nostri navi, dalla promozione dell'equipaggio alla scelta di motori e armi con cui migliorare i nostri scafi

navy-field-img2

Sempre con la Ship Xp potremo anche acquistare delle navi storiche, leggende che hanno fatto la differenza negli scontri navali della Seconda Guerra Mondiale; avremo la possibilità di metterci al timone della Duke of York o della Yamato, ad esempio. Le navi storiche non sono altro che dei bonus di determinate classi, rese più appetibili per via di alcune piccole migliorie non disponibili sulle loro navi gemelle, in modo da riproporre, quando possibile, il motivo per cui sono passate alla storia.

Le manovre di flotta saranno spettacolari, ma si spera anche letali!

navy-field-img3

I nostri armamenti saranno divisi in archi di fuoco, in modo da simulare la posizione delle batterie (prua, poppa, babordo e tribordo) e da poter esser impiegate in base a dove transiterà il nemico rispetto al nostro scafo; una linea verde indicherà quando la batteria di fuoco selezionato potrà sparare, ovvero quando il mouse potrà indicare un nemico su cui fare fuoco. Sotto questo aspetto, trovo che sia meglio usare l’impostazione automatica, ovvero indicare col mouse quale bersaglio mirare e lasciare che l’IA del gioco decida l’alzo dei cannoni, lasciando a noi la scelta di quale munizionamento impiegare (esplosivo, perforante o siluri); questa scelta non ci priverà assolutamente di giocabilità e compiti da eseguire, ma ci eviterà dei mal di testa che lasciamo volentieri ai puristi del gioco. Saper tenere sotto controllo navigazione e armamenti all’inizio sarà difficoltoso, ma con qualche partita la difficoltà lascerà rapidamente spazio all’agilità del nostro mouse e alla nostra progressiva esperienza al timone; l’importante sarà sempre cercare di studiare le nostre mosse in relazione ai nostri alleati, che potranno danneggiarci tramite le bordate mirate male ma che non causeranno problemi in caso di urto diretto (un piccolo difetto, a mio avviso).

Detto questo, non ci resta che analizzare il comparto tecnico. La grafica non ci farà gridare al miracolo, ma è giusto sufficiente a darci un’idea di quale scafo stiamo comandando e di dove i nostri nemici si trovino; con una visuale non troppo ravvicinata l’effetto complessivo è gradevole, ma zoomando un pò sulla nostra nave inizieranno ad apparire i limiti delle texture.

Anche gli effetti, sia audio che visivi, svolgono il loro lavoro in maniera sufficiente, senza molti fronzoli ma riuscendo a rendere con immediatezza l’andamento della battaglia in corso.

Il motore del gioco è abbastanza agile, rispondendo prontamente agli ordine che impartiamo; anche il calcolo della traiettoria dei proiettili è abbastanza ben realizzata, e tiene contro anche dei movimenti dei bersagli, costringendoci anche a mirare calcolando la rotta tenuta dal nemico e quindi preventivare la futura posizione dove far piovere i nostri proiettili.

L’audio offre una discreta colonna sonora, in linea con temi militari ed eroici, perdendo però di efficacia durante gli scontri, con gli effetti sonori delle bordate e delle esplosioni realizzati con cura e abbastanza coinvolgenti.


 PARLANDO DI UN F2P, NON ABBIAMO UN COMPARTO TECNICO ECCELSO, MA NAVY FIELD 2 OFFRE UN’ESPERIENZA DI TUTTO RISPETTO,PUNTANDO SU GIOCABILITA’ E VARIETA’


Navy Field 2 è un buon gioco, con molte frecce al suo arco per appassionare una larga fetta di pubblico, consentendo di giocare e progredire in maniera soddisfacente senza dover investire un euro, come spesso accade per alcuni sui compagni F2P. È un prodotto da provare e conoscere, cosa possibile grazie alla presenza nel catalogo di Steam; se state cercando un prodotto diverso e appassionante, io vi consiglio di provare a vestirvi da capitano e solcare i mari a caccia di sommergibili!

Navy Field 2 offre finalmente un buon arcade navale, con un'ambientazione storica molto interessante. I controlli inizialmente ostici diventano presto facilemente gestibili, rendendo divertente il combattere e spingendoci a creare nuove manovre; selezionare i giusti membri dell'equipaggio e farli crescere rende acora più accattivante il gestire i diversi reparti, creando diversi ufficiali da sfruttare in situazione differenti. INNOVATIVO

SCHEDA GIOCO

  • RILASCIATO: 05.03.2015
  • GENERE: Simulatore navale
  • SVILUPPATORE: SDEnterNet
  • PUBLISHER: SDEnterNet
pagina Nerdgate il portale nerd

GALLERIA IMMAGINI GIOCO

TOP VIDEOGAMES DEL MESE

Good

  • Gratuito
  • Finalmente un arcade navale!
  • Vasta gamma di navi tra cui scegliere
  • Parte gestionale abbastanza curata
  • Server decisamente attivi

Bad

  • Grafica non eccelsa
  • Manca un sistema di match-making
  • Audio non sempre all'altezza
5.5

Mediocre

Inviato Speciale e Nerd di alto lignaggio, le sue prime parole sono state “spazio, ultima frontiera”; ha indagato nei misteri della galassia con R. Daneel Oliwav e cavalcato vermi delle sabbie su Dune, salvo poi venire arruolato nella Flotta Stellare e arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima. Esperto di Warhammer 40k, Star Trek e Star Wars,appassionato di rpg, rts e fps, vi mostrerà cose che voi nerd non potreste immaginare.

Average User Rating
6.3
2 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password