Noise Press: ecco tutte le novità del Cartoomics 2019

Noise Press: ecco tutte le novità del Cartoomics 2019

Come di consueto la Noise Press arriva a Cartoomics 2019, dall’8 al 10 Marzo, con novità e autori di spicco.
Prime fra tutte le pubblicazioni del 2018 che prevedono Aeterna 01, horror storico ambientato nella Roma Imperiale di Alessandro Di Virgilio (presente al loro stand), Luca Cicognola e Viviana Di Chiara e la testata di punta The Steams di cui verranno presentati, per la prima volta a Cartoomics, il quinto numero della serie regular e il secondo dello spin-off The Steams Chronicles con sei storie che fanno una panoramica sul resto del mondo di The Steams; sempre delle ultime pubblicazioni il noir Black Knot di Fubi e David Ferracci e Rustle 01, raccolta di leggende metropolitane horror giapponesi reinterpretate da cinque autori Noise Press.

Come novità della collana Noise_Art e in anteprima nazionale a Cartoomics, il secondo artbook dedicato interamente a Bjorn Giordano, che raccoglie illustrazioni di differenti stili e diverse tecniche di disegno e composizione del poliedrico artista. Inoltre ci saranno moltissimi ospiti allo stand come Valentina Pinti, autrice a cui è dedicato il primo artbook della collana “Noise_Art” e disegnatrice del numero 5 di The Steams; Martina Fari, Federico Sabbatini e Mattia Zoanni che troverete in tre delle sei storie di The Steams Chronicles 02, David Ferracci con Black Knot e, ovviamente, Bjorn Giordano con il suo artbook in sessione dediche e firme. Lucio Perrimezzi e Francesca Follini con l’anteprima del secondo numero di Ophidian che verrà presentato in formato spillato di 16 tavole in coppia con Mambo Magica Voodoo Child 1 di Cristiano Brignola e Peteliko, presenti anche loro allo stand in sessione di firme e sketch. Saranno presenti anche Luca Frigerio (sceneggiatore di The Steams) e Alessio Landi creatore dell’acclamato Winterdeth 01. Ci saranno anche i ragazzi del Dayjob StudioMaurizio Furini, Riccardo Gamba e Alberto Massaggia saranno presenti con l’intero catalogo della loro etichetta, una delle più fresche e interessanti del panorama indie.

Un ragazzo, classe 96, cresciuto con una grande passione per i videogiochi e il cinema, con in sottofondo “American Idiot” dei Green Day.

Leave a Reply

Lost Password