PATERSON – Recensione

FILM

PATERSON: LA BELLEZZA DIETRO LE PICCOLE COSE

In questo 2016 di film americani con azione esagerata, drammi noiosi e assolutamente tragiche commedie (Babbo Bastardo 2) arriva Paterson, un personaggio tranquillo che ci permette di respirare e riflettere sulle piccole cose che rendono la vita semplice. Eppure questa semplicità rivela una complessità più profonda della natura umana, con tutto il suo umorismo, determinazione, frustrazioni e soprattutto la devozione.

Il protagonista di questo accattivante dramma di Jim Jarmusch è un autista di autobus e aspirante poeta, chiamato Paterson (Adam Driver), bloccato in una routine comoda: il suo lavoro, la sua fedele moglie (Golshifteh Farahani), un bulldog malizioso e il suo solito bar. Durante una settimana di eventi bizzarri, Paterson diventa a disagio con i cambiamenti sottili che avvengono nel mondo che lo circonda.

paterson recensione

Quest’ultimo lungometraggio di Jim Jarmusch è quasi un richiamo ad alcuni dei suoi primi lavori degli anni ’80. In un certo senso il film può essere visto come una sorta di gioco poetico con uno sguardo alla periferia americana. Paterson, pur essendo un quadro piuttosto deprimente, trasmette fondamentalmente un messaggio nel trovare gratificazione e significato nella semplicità dell’esistenza. Adam Driver interpreta il suo personaggio in questo film in maniera molto convincente e credibile, soprattutto quando si tratta delle poesie che scrive. Si tratta di una performance in cui i momenti più soddisfacenti si trovano nelle sottigliezze. La cosa più notevole sulla recitazione di Driver riguardano la sua capacità di impartire innumerevoli cambiamenti emotivi senza l’utilizzo di fisicità, Il tutto culmina in una performance di spessore ed incredibilmente empatica. Con questa prestazione, Driver dimostra di avere una gamma varia estremamente formidabile, che lo consolida come uno dei più interessanti giovani attori di Hollywood in questo momento.


UNA CELEBRAZIONE QUASI POETICA DI DETTAGLI BANALI CHE MODELLANO LA NOSTRA VITA


Gli altri membri del cast rivestono ruoli colorati, divertenti e memorabili della vita ordinaria in cui si trovano in questo film. Svolgono con entusiasmo i loro ruoli all’interno della progressione della narrazione. La fotografia mette in evidenza un’impostazione splendida e viscerale, quasi paragonabile a Stranger Than Paradise – Più strano del ParadisoInfine la scrittura che è l’attributo più forte di questo film: Jarmusch sa come far rendere un ambiente americano contemporaneo, sia visivamente e sostanzialmente con un senso dell’humour impassibile gettato nel mix delle cose. Questo è di gran lunga il film più quintessenza che Jim Jarmusch ha realizzato fino ad oggi, e sicuramente una delle sue opere più belle degli ultimi anni. Consiglio vivamente questo gioiello come uno dei migliori film del 2016.

Paterson è un bel film tranquillo dove il mondo di un uomo è un universo di interconnessione e di poesia, non dà risposte, ma contiene un sacco di saggezza a prescindere.

SCHEDA FILM


  • RILASCIATO: 2016
  • GENERE: Drammatico
  • DURATA: 113 minuti
  • REGIA: Jim Jarmusch
  • SCENEGGIATURA: Jim Jarmusch
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 FILM

7.3

Buono

Amante di cinema sin dalla più tenera età, è cresciuto guardando ogni tipologia di film. I suoi generi preferiti sono horror, fantastico e fantascienza. Le pellicole che lo hanno segnato nel profondo sono Essi vivono, la Cosa, Aliens, Psycho, I guerrieri della notte. Appassionato di grafica e arti visive, colleziona manifesti a tema cinematografico.

Lost Password