La Pro XXXL – Recensione

Giulio Pennacchi 6 Mar 2020

Eccoci con una nuovissima recensione, stavolta a tema fumetti: si tratta di La Pro, in un nuovo formato XXXL ricco di contenuti aggiuntivi fra cui un capitolo inedito, bozze, studi dei personaggi e prefazione di Garth Ennis. Cominciamo!

Saldapress riporta in auge una pietra miliare del fumetto dei primi anni 2000 nonché tassello fondamentale dell’evoluzione artistica che caratterizza il percorso professionale del mitico Garth Ennis (ampiamente conosciuto per essere lo sceneggiatore di Preacher). Ma perché c’è da considerare La Pro come parte essenziale della sopracitata evoluzione? La risposta è semplice, e la si trova soprattutto nella trama del titolo.

Il lettore segue la storia di una donna che, un po’ per mantenere il suo bambino appena nato e un po’ anche perché le sta bene così, fa la prostituta nei quartieri più sordidi di quella che sembra una New York immaginaria. La sua vita cambia drasticamente quando, per colpa del destino, si risveglia con dei superpoteri, portando il personaggio a scontrarsi col concetto di bene, male, e sopratutto libertà personale. Il tono deliberatamente scanzonato e provocatorio colpisce il lettore più esperto, trascinandolo in quelle atmosfere che poi Ennis approfondirà nella sua seconda madre-opera, The Boys (da cui è stata tratta anche l’omonima serie televisiva).

Il lettore saltuario, invece, si troverà di fronte a un buon fumetto, certamente, ma forse non in grado di incidere più di tanto per la forte scurrilità che, ben inteso, non è un problema di per sé, ma è direttamente riconducibile a quello che è lo stile dello scrittore, e che caratterizza quasi tutte le sue opere. Il rischio per il fumetto nelle mani di un lettore alle prime armi è che quindi possa risultare inutilmente volgare.

Il lato grafico è purtroppo ciò che lascia maggiormente perplessi. I disegni di Amanda Conner non spiccano per qualità e il tratto, in alcuni punti, risulta eccessivamente sporco o peggio: distratto, quasi come se la nota comics artist non abbia dato il suo meglio.

La caratterizzazione dei personaggi che circondano la protagonista, poi, chiaro riferimento alla Justice League, non convince granché per colpa della sua banalità, di matrice ovviamente parodistica, ma scontata e forse un po’ troppo caricaturale.

Gli inchiostri di Jimmy Plamiotti, netti, marcati, sollevano un poco l’aspetto grafico concedendo alla questione del caricaturale un’espressività abbastanza coinvolgente, ma non fanno miracoli.

CONCLUSIONI: La Pro XXXL è un fumetto che consigliamo a chi, da amante di Garth Ennis, non vuole perdersi un passo che sia uno, del suo percorso artistico. Per gli altri lettori, c’è il rischio che questo appaia come un fumetto non del tutto in grado di soddisfare le aspettative, soprattutto grafiche.

VOTO FINALE: 6.5

SCHEDA FUMETTO

  • DATA RILASCIO: 06/03/2020
  • SOGGETTO: Garth Ennis, Jimmy Palmiotti
  • SCENEGGIATURA: Garth Ennis
  • DISEGNI: Amanda Conner
  • COLORI: Paul Mounts
  • CASA EDITRICE: Saldapress
ULTIME NEWS






Tag: