Recensione Samsung Galaxy Note 10+

Ora con Android 10

Damiano Vitale 1 Giu 2020

La serie Note della famiglia di Smartphone Top di gamma di Samsung ha sempre avuto una marcia in più rispetto alla concorrenza e rispetto ai fratelli “minori” della serie S. Quest’anno Samsung ha raddoppiato l’offerta Note con due modelli: il Samsung Galaxy Note 10 e il Note 10+, proprio quest’ultimo sarà oggetto della recensione odierna, che arriva a quasi un anno dalla sua commercializzazione ma con molto più tempo di utilizzo rispetto alle normali prove

Caratteristiche tecniche:

  • Dimensioni: 77,2 x 162,3 x 7,9 mm / 196g
  • Display: Dynamic AMOLED da 6,8 pollici in formato 19:9 con fotocamera Infinity O e risoluzione QHD+ (1440 x 3040), 498ppi
  • Fotocamere: 12 MP Dual Pixel OIS F1.5-2.4 + 12 MP OIS “tele 2x” F2.4 + 16 MP grandangolare (123°) F2.1 + ToF VGA (Posteriori) ; 10 MP 2PD AF F2.2 (Anteriore)
  • CPU: Exynos 9825 Octa-Core con clock massimo a 2.7 GHZ e processo produttivo a 7nm e GPU ARM Mali-G76
  • RAM: 8/12 GB
  • Memoria Interna: 256/512 GB
  • Batteria: 4300mAh
  • Sistema Operativo: Samsung One UI 2.0 basata su Android 10

Contenuto della confezione:

All’interno della confezione troviamo

  • Lo Smartphone (In colorazione Aura Glow nel mio caso)
  • Un alimentatore Fast Charge da 25W
  • Il cavo USB Type-C da entrambe le estremità
  • Un adattatore Type-C a USB A OTG
  • Un adattatore Micros USB a USB C
  • Cuffie auricolari in ear by AKG con cavo in corda
  • Pinzetta e punte sostitutive per la S-Pen

Estetica:

Samsung sa come rendere accattivante uno smartphone. Se con la serie S10 ha adottato delle linee più curve e soffici, su questo Smartphone invece ha deciso di utilizzare delle linee più dritte e secche anche se, di contro, il “semaforo” delle fotocamere sporge di molto e fa traballare lo Smartphone quando appoggiato su di un piano. Il dispositivo è realizzato in Vetro davanti e dietro, mentre il frame è realizzato in metallo. Nella parte superiore trovano alloggiamento il primo microfono e lo slot per la Nano SIM che può essere accompagnata da una altra scheda telefonica o in alternativa da una Micro SD, rinunciando però alla doppia SIM. Pulito il lato destro, mentre sulla sinistra troviamo il Bilanciere del volume e il Tasto di accensione e spegnimento/Bixby. In basso non restano che la porta Type-C 3.1 con supporto DEX e l’altoparlante. Jack audio assente.

il Display è il solito, ottimo, Dynamic Amoled con una dimensione di ben 6,8″ e risoluzione che arriva al QHD+, con la fotocamera frontale posta al centro del Display in un foro. non manca l’HDR10 ma il refresh rate si ferma a 60Hz

Hardware e Prestazioni:

Il Note 10+ è mosso da un processore proprietario Exynos 9825 Octa-core con processo produttivo a 7nm con 12GB di Ram e 256GB di Storage interno UFS 3.0 che muove a sua volta l’interfaccia One 2.1. Le prestazioni sono ottime e lo smartphone risulta veloce e reattivo in ogni operazione che gli viene richiesta di eseguire. Nessun problema nemmeno per quel che riguarda il multitasking più spinto, grazie anche ai 12 GB di ram. La GPU è una Mali-G76 che regala grosse soddisfazioni anche in questo Smartphone: Giochi come Call Of Duty o Brawl Stars girano a dettaglio massimo restando su FPS alti, senza nessun problema. Discorso diverso per quel che riguarda il più recente Fortnite pubblicato da poco sul PlayStore: Impostando i settaggi Epici, il frame rate cala drasticamente rovinando l’esperienza di gioco, tutto risolvibile usando i settaggi automatici. Presente ovviamente il Game Launcher di Samsung. Come sistemi di sblocchi troviamo: Uno sblocco del volto 2D (non sicuro) e un sensore di impronte ultrasonico posto sotto al display. Questo non è il più veloce in assoluto ma prende 9 volte su 10 e garantisce una sicurezza maggiore agli altri sistemi 2D. Qualche parola anche sull’autonomia: La batteria è una 4300 mAh che non dà grossi problemi. Con un utilizzo intenso arrivo a sera con 4/5 ore Display chiudendo una singola giornata, con un utilizzo medio-intenso arrivo anche a due giorni con 7 ore di Display attivo. Non male visto che l’interfaccia è parecchio energivora

Foto-Video e comparto multimediale:

Per le Fotocamere abbiamo: 12 MP Dual Pixel OIS F1.5-2.4 + 12 MP OIS “tele 2x” F2.4 + 16 MP grandangolare (123°) F2.1 + ToF VGA (Posteriori) ; 10 MP 2PD AF F2.2 (Anteriore). Grandi specifiche per un gran pezzo di Hardware, ma all’atto pratico come vanno?

La possibilità di scatto partono dalla Grandangolare fino al 10X Ottico, che regala dei bei scatti senza perdere molta risoluzione. Possibilità di scatto anche in 4:3; Full Screen e 16:9. I colori restano fedeli alla realtà e la qualità non delude come ci si aspetta da un Top di gamma.

L’audio telefonico è ottimo, bello potente e corposo ed esce dalla capsula auricolare alloggiata in un “taglio” sopra la fotocamera, anche il viva-voce è ottimo con l’audio che risulta alto senza gracchiare. Nessun problema durante la riproduzione video o muiscale con Spotify o YouTube, grazie anche alla presenza del Dolby Atmos

Software:

Quando acquisterete questo Smartphone in negozio, arriverà preinstallato con la One UI 1.5 e android 9 Pie; facendo una ricerca degli aggiornamenti però vi installerà Android 10 e la One U.I 2.1. L’interfaccia è pesante ma ricca di funzioni, sono presenti le gesture di navigazione stock di android e non mancano né la modalità Desktop proprietaria né il collegamento a Windows (App “Complemento il tuo telefono” è già preinstallata). Presente di fabbrica Spotify e la suite Office di Microsoft oltre alle applicazioni Samsung come S-Health o l’app per gestire e collegare i Wereable della casa Coreana. Cos’è un Galaxy Note senza S-Pen? Ecco uno dei punti di forza di questo dispositivo. la Penna quest’anno presenta una batteria integrata che permette l’esecuzione di alcuni gesti di navigazione in alcune app , come ad esempio Play/pausa durante la riproduzione video o musicale e lo scorrimento delle pagine sul Web. Rimangono tutti i classici metodi di utilizzo del pennino che abbiamo imparato a conoscere in passato, quali la possibilità di prendere Note a schermo spento o firmare e modificare documenti

E’ possibile acquistare il dispositivo sullo store ufficiale Samsung al prezzo di 1129 Euro

CONCLUSIONI: Conclusioni: Anche questa volta Samsung ha tirato fuori un ottimo terminale, ottimo ma non esente da critiche, sopratutto per la batteria che potrebbe fare di meglio e l'interfaccia utente che dovrebbe essere leggermente snellita. Ma si può passare sopra a tutto, considerando che ormai con gli sconti si riesce a trovare anche sotto le 700 Euro. C'è ancora qualcosa da migliorare ma brava samsung

VOTO FINALE: 8.5

  • Fotocamera
  • Autonomia
  • Display
  • S-Pen
  • U.I Pesante ed Energivora
  • Micro-Lag
  • Prezzo di listino alto
SCHEDA PRODOTTO

  • TIPOLOGIA: Smartphone
  • MODELLO: Galaxy Note 10+
  • PRODUTTORE: Samsung
  • PREZZO: 1129€
ULTIME NEWS






Tag:, ,