Romics 2017 tra tante novità e cambiamenti

Stefano Patrissi 11 Apr 2017

Romics 2017 tra tante novità e cambiamenti

Anche quest’anno siamo andati al Romics, una delle fiere di punta nella città di Roma. All’arrivo abbiamo notato una maggiore affluenza rispetto a gli anni passati, abbiamo visitato il padiglione numero 9, riservato principalmente a fumetti e gadget di ogni sorta e per qualsiasi gusto, con fumetti, manga giapponesi, comics americani e Marvel, insomma il padiglione numero 9 si è dimostrato molto assortito e degno di ogni aspettativa.

L’affluenza dei cosplayer è aumentata di molto rispetto agli altri anni anche se molti erano unicorni (quindi ripetitivi). Anche se non abbiamo incontrato cosplayer famosi, o di professione, siamo rimasti contenti del livello di conoscenza e competenza che le persone presenti hanno dimostrato di possedere verso il mondo del cosplay e i loro personaggi interpretati.

Camminando e cambiando padiglione notiamo una cosa particolare, ovvero rispetto a gli altri anni dove gli stand erano molto simili, quest’anno hanno optato per un’organizzazione semplice ma efficace, infatti in ogni stand, seppure molto simili tra loro, questa volta hanno introdotto delle attrazioni molto grandi, quindi questo ci ha aiutato non poco a scegliere il padiglione adatto alle nostre esigenze. Inoltre siamo rimasti soddisfatti della posizione dei vari stand.

Siamo giunti infine, alla sezione gaming, dove al centro del padiglione risiede la sezione di Asus con postazioni riservate ai giochi competitivi più famosi: Hearthstone, Overwatch, League Of Legends. All’interno del padiglione notiamo anche vari marchi come Razer e Itek, ma non ci soffermiamo se non per notare la qualità dei prodotti esposti che reputiamo sinceramente moto elevata. Constatiamo inoltre, come le sale lan più famose di Roma, abbiano messo a disposizione postazioni per tornei e Free Play anche se in maniera più ridotta rispetto all’Asus. Così si chiude la prima giornata al Romics che è stata si corta, ma sicuramente molto positiva e interessante.


DUE GIORNI AL ROMICS TRA COSPLAY E EVENTI DI GAMING SPONSORIZZATI DA GRANDI MARCHI COME ASUS


La seconda giornata al Romics è stata molto più piena rispetto alla prima, infatti decidiamo di provare alcuni giochi, uno di questi è: Nier Automata, gioco che reputiamo molto ben realizzato, forse un po’ troppo “meccanico”, ci spieghiamo meglio, abbiamo trovato diverse difficoltà nel timing e nella risposta dei combattimenti, che graficamente erano molto accattivanti, ma nel contempo, non ci hanno colpito eccessivamente. Per quello che abbiamo potuto provare lo reputiamo comunque un buonissimo gioco per gli amanti del genere action. In seguito, abbiamo provato il nuovo Lego World, sicuramente divertente ma a nostro gusto personale non ci ha fatto impazzire. Una cosa che ci ha lasciato piacevolmente sorpresi è stato il nuovo Fightstik di Street Fighter 5, molto comodo, anche per chi non è amante del genere, e che non ha dimestichezza con il prodotto.

Cambio di padiglione, ci ritroviamo in quello dedicato ai film, dove un enorme pallone con lo stemma GhostBuster, ci lascia al quanto divertiti. Abbiamo incontrato anche un player molto conosciuto sulla scena di League Of Legends ovvero Paolo Cannone, una persona molto gentile, disponibile ed educata. Arriva il momento del torneo Hearthstone dove MrHerdaxx uno degli Admin del Team Renegades vi paretecipa tra tanti altri player. Non c’è nessuna aspettativa ma solo la grande voglia di competere con gli altri iscritti al torneo, purtroppo l’inizio del torneo comincia con due turni di Buy (passando ai quarti), si ritrova a scontrarsi contro Darkdeno battendolo per 3-2, arrivando cosi in semifinale che lo vede opposto ad Inferno (player già affrontato in altri tornei), MrHerdaxx, la spunta anche su di lui, arrivando cosi in finale, dove ha battuto Joy e riuscendo cosi a portarsi a casa il torneo di Hearthstone, e il primo premio dell’Asus.

Possiamo dire a questo punto che abbiamo costatato che c’è stata un’ottima organizzazione da parte dell’intera struttura, che abbiamo trovato decismanente migliorata. Il Romics è oramai un ingranaggio importante e che continuando di questo passo potrà solo migliorare, anche se è già un’ottima realtà.


ECCO ALCUNE FOTO DEI NOSTRI DUE GIORNI PASSATI AL ROMICS DI ROMA


Premi Cosplayer

Premio per il Miglior Maschile 

Luigi Ranieri – Ultramarine – Warhammer 40K 

Premio per il Miglior Femminile

Samuela Cannata – Zafina – Tekken 6

Articolo a cura di Dario Coscia Team Renegades


Lascia un commento