Savage Season: Recensione del manga di Mari Okada

Come le ragazze affrontano la sessualità

Damiano Vitale 4 Nov 2020

Quando quasi tutti i manga che ci sono in giro sono quasi tutti Shonen o Battle Shonen (vedasi Record Of Ragnarok o MAO) c’è un manga, in uscita la prossima settimana, che si ritaglia uno spazio per se in un mercato che ultimamente non vede l’arrivo di molti Shojo: stiamo parlando di Savage Season.

Il manga debutterà in Italia in anteprima nei Campfire di Lucca Changes 2020 e l’11 novembre in fumetteria, libreria e store online, e si tratta del primo manga originale di Mari Okada, nota sceneggiatrice e autrice dell’apprezzatissima serie animata Ano hana.
Il fumetto, pubblicato dalla casa editrice Kodansha, è stato serializzato nel 2016 in Giappone sulla rivista Bessatsu Shonen Magazine». Nel 2019 ne è stato tratto un anime di successo, mentre di recente è stato annunciato che verrà prodotto anche un adattamento live action.

Savage Season: Recensione del manga di Mari Okada

Savage Season: La stagione degli amori?

Durante un incontro del club di letteratura della scuola, Kazusa e le sue amiche discutono su ciò che vorrebbero fare prima di morire. Quando una compagna di corso si fa sfuggire la parola “sesso”, tra le ragazze si risveglia una grande curiosità, e da quel momento, un argomento considerato tabù, diventa uno dei loro principali argomenti di conversazione, nonostante cerchino di
Comincia così il percorso di crescita delle giovani, fra fraintendimenti e situazioni assurde, verso l’età adulta.

Un manga diverso, diverso da tutti quelli che prevedevano una storia d’amore, come Tora Dora, dal momento che vengono analizzati con calma dei sentimenti che nessuna delle protagoniste ha mai creduto di provare fino all’udire della parola “sesso”.

Nella storia non mancano momenti esileranti, almeno in questo primo volume, come la ricerca della parola alternativa per non pronunciare la parola Sesso o la scoperta dell’improvvisa crescita di Izumi da parte di Kazusa

Una storia ben raccontata e disegni moderni

Come spesso accade per i manga ben studiati, la storia di Savage Season non annoia nemmeno per un istante a differenza di altri generi, che nonostante le botte da orbi il lettore fatica a seguire l’azione. La storia si basa su argomenti che sono attuali ancora oggi, il primo amore, la scoperta della sessualità e Savage Season si difende bene nonostante la caratura seria degli argomenti trattati.

Per quanto concerne i disegni, sono ben realizzati e le tavole sono facilmente leggibili. Anche se in alcune tavole ho avuto difficoltà a leggere il contenuto della vignetta.
I personaggi sono ben disegnati e sia i protagonisti che i personaggi di contorno sono realizzati in maniera ben distinta e caratterizzati al meglio, d’altronde stiamo parlando dell’autrice di Ano hana

Uscita e prezzo

Savage Season uscirà l’11 Novembre 2020 e sarà uno dei protagonisti del Lucca Changes, proprio durante gli eventi di Lucca il manga sarà disponibile presso i Campfire della fiera con in omaggio 5 cartoline in tiratura limitata e successivamente sarà disponibile in fumetteria

CONCLUSIONI: Savage Season è una commedia sentimentale sorprendente e spiritosa. La storia affronta la scoperta della sessualità con molta semplicità e delicatezza, arrivando a toccare il cuore dei lettori, riuscendo ad avvicinare anche chi non è fan del genere

VOTO FINALE: 9

SCHEDA FUMETTO

  • DATA RILASCIO: 11/11/2020
  • SOGGETTO: Mari Okada
  • SCENEGGIATURA: Mari Okada
  • DISEGNI: Mari Okada
  • COLORI: Bianco e nero
  • CASA EDITRICE: Edizioni Star-Comics
ULTIME NEWS






Tag:, ,

Lascia un commento