TOP 5: supereroi che hanno ceduto “al lato oscuro”

NON SEMPRE GLI EROI RIMANGONO FEDELI AL LORO RUOLO – ECCO I 5 SUPEREROI CHE SONO DIVENTATI VILLAIN

Nei fumetti supereroistici capitano spesso morti, resurrezioni e cambi di status quo, questo per via della longevità del medium, che ha bisogno di rinnovarsi modificando il materiale già a disposizione oppure riportando gli elementi venuti meno nel passato per rimescolarli e servirli in una nuova confezione scintillante a noi lettori. In questa TOP 5 elencheremo 5 dei supereroi che sono passati al “lato oscuro” e che hanno minacciato gravemente la loro stessa comunità, nonché la Terra e l’Universo stesso.


5 – JEAN GREYtop supereroi villain jean

Jean Grey sta attualmente facendo il suo ritorno nell’Universo Marvel, ma il personaggio sarà ancora di più al centro dell’attenzione con l’arrivo del lungometraggio X-Men: Dark Phoenix. E’ proprio in questa versione, Fenice Nera, che la giovane Jean diventa il mutante più temuto di sempre. Per via della possessione da parte della Forza della Fenice, Jean Grey perde il controllo di se stessa diventando la Fenice Nera, un’entità portatrice di distruzione. Diventata quasi onnipotente, Jean arriverà a distruggere un intero pianeta abitato da ben cinque miliardi di abitanti. Quando la ragazza riprende il controllo di se stessa, viene rapita da un consiglio di razze aliene presieduto dagli Shi’ar, che la ritengono un pericolo per l’universo. Processata sulla Zona Blu della Luna e condannata a morte, dopo uno scontro tra la Guardia Imperiale degli Shi’ar e gli X-Men, Jean si convince della giustizia della tesi degli alieni e decide di suicidarsi. Una morte che ha segnato non solo le testate mutanti, ma l’intera pubblicazione di supereroi di Marvel Comics.


4 – HAL JORDANtop supereroi villain hal jordan

Hal Jordan è la Lanterna Verde più popolare tra i membri terrestri del corpo, ma nonostante possa sembrare un personaggio molto solare, anche Jordan ha vissuto uno dei momenti più bui della pubblicazione DC Comics. In seguito alla morte di Superman e all’assenza di Hal, dovuta ad una missione nello spazio, Mongul distrugge l’intera Coast City, città della Lanterna Verde in questione, stabilendo la propria base. Hal Jordan non tarda ad arrivare a vendicare la sua compianta metropoli, ma nonostante la vittoria su Mongul, la Lanterna rimane in preda al dolore vedendo Coast City ridotta in macerie e pensando a tutti i suoi cari ormai morti. Jordan chiede ai Guardiani di ricostruire la città, ma dopo l’ennesimo rifiuto Hal, insoddisfatto e in preda al dolore, decide di ribellarsi al Corpo delle Lanterne Verdi e uccide tutti i membri presenti su OA, la base operativa delle Lanterne. Intento ad accumulare più potere possibile, Hal Jordan entra nella Batteria Centrale del Corpo e ne esce sotto una nuova identità: Parallax. Nella serie a fumetti dedicata al personaggio di Lanterna Verde, il nuovo protagonista diventa il giovane Kyle Rayner, mentre Hal/Parallax si sacrificherà, in seguito, per evitare che il sole si spenga.


3 – REED RICHARDStop supereroi villain reed richards

Reed Richards è sicuramente uno dei supereroi più geniali all’interno della cosmogonia Marvel, ma fortunatamente il suo intelletto è stato usato a fin di bene. Almeno questo è ciò che è successo nell’universo principale Marvel, il 616, ma non nell’universo 1610, l’Ultimate Universe. Dopo i catastrofici eventi di Ultimatum, crossover delle testate Ultimate, Reed Richards decide di intraprendere una missione che, a suo dire, porterà un futuro migliore per l’umanità e per la scienza. Per raggiungere questo obiettivo, Reed si spingerà a compiere atti disumani e contro l’etica classica del supereroe, come ad esempio uccidere la sua famiglia, i Richards. Verrà poi fermato dagli eroi della Terra che raggiungono la sua base operativa nella Zona Negativa. Durante lo scontro Reed viene ferito da un attacco della Torcia Umana che sfigura il viso del giovane Mr. Fantastic. Con la conclusione dello scontro, Reed rimarrà perso nella Zona Negativa, ma in seguito ritornerà sotto il nuovo alias The Maker, il Creatore. Il personaggio confluirà anche nel maxi evento di Jonathan Hickman: Secret Wars, rimanendo poi presente nell’universo Marvel classico nel post Guerre Segrete.


2 – CAPITAN AMERICAtop supereroi villain capitan america

Capitan America è l’equivalente di Superman, ma nell’universo Marvel. Seppur con caratteristiche e poteri differenti, Steve Rogers e Kal-El sono entrambi l’incarnazione della speranza incrollabile. Ma se anche Superman ha ceduto al “lato oscuro”(SPOILER della prima posizione), perché non dovrebbe farlo anche Capitan America? La gestione narrativa di Nick Spencer su Steve Rogers ha portato ad un cambiamento fondamentale della storia del personaggio. Durante l’evento vendicativo Avengers: Standoff!Assault on Pleasant Hill, le origini che hanno portato il giovane Rogers a diventare il vessillo degli Stati Uniti, vengono modificate dalla piccola Kobik, l’incarnazione del cubo cosmico, in grado di alterare la realtà. La bambina modifica il passato di Capitan America, facendolo diventare un membro segreto dell’Hydra. Tutti i cambiamenti apposti alle origini del personaggio vengono narrati nella serie Captain America: Steve Rogers, ma il picco viene raggiunto tramite l’ultimo evento Marvel: Secret Empire. In questa storia il Capitano, mettendo in difficoltà l’intera comunità di supereroi, prende il controllo del mondo insieme all’Hydra. Non voglio fare ulteriori spoiler perché la serie è attualmente in pubblicazione in Italia, ma ci sono alcuni momenti che vi lasceranno a bocca aperta… nel bene e nel male.


1 – SUPERMANtop supereroi villain superman

Superman è il simbolo della speranza, l’eroe più puro del panorama DC comics e del fumetto mondiale. Ma può una tragedia piegare anche l’Uomo d’Acciaio? Injustice risponde al quesito. Dopo due videogiochi per console, due app mobile e ben tre longeve serie a fumetti, è impossibile non conoscere questo elseworld del multiverso DC. Un inganno del Joker porta Superman ad uccidere sua moglie, Lois Lane, e il figlio che aveva in grembo, nonché a radere al suolo Metropolis. Accecato dall’ira, Kal-El uccide il Joker davanti agli occhi di Batman e decide di instaurare un regime totalitario. La comunità dei metaumani si divide in due fazioni: la Dittatura, di cui fanno parte diversi personaggi, tra cui Flash e Black Adam, guidati dalla leadership di Superman, e l’Insurrezione, guidata da Batman ed opposta al regime. Da questi presupposti nascerà un continuo spargimento di sangue e morti, cambiamenti di status quo e di fazioni che confluiscono in una guerra senza fine.


 LEGGI ANCHE: La Furia di Eternal Warrior: Patto col Diavolo – Recensione

Studente di Giurisprudenza dell’Università Aldo Moro di Bari, classe 97. Sono da sempre un appassionato di videogiochi, animazione, cinema e fumetti, prediligendo però quest’ultima passione. Preferisco il fumetto americano, ma non faccio distinzioni se si parla di una buona storia. Tra le mie letture preferite? Be’ ve ne sono parecchie, tra tutte posso dire: “Sandman” di Neil Gaiman, “Fables” di Bill Willingham e Mark Buckingam, “Hawkeye” di Matt Fraction e David Aja, “Essex County” di Jeff Lemire, “Pompeo” di Andrea Pazienza, “Devilman” di Go Nagai. Il mio film preferito è sicuramente “The Blues Brothers” di John Landis, mentre il mio film animato preferito è Toy Story… facciamo tutta la trilogia. La passione per il fumetto mi ha anche portato a scoprire i Gorillaz, virtual band britannica creata da Damon Albarn e Jamie Hawlett, creatore del fumetto “Tank Girl”. Per quanto concerne i videogiochi ho sempre prediletto le esclusive Sony e Nintendo, queste ultime hanno un ruolo principale nel mio cuore, in particolare la saga di The Legend of Zelda.

Lost Password