THE LONG DARK

PC VIDEOGAMES

THE LONG DARK: LE LUNGHE E FREDDE NOTTI DEL CANADA SELVAGGIO

The Long Dark è uno dei tanti titoli in accesso anticipato che vengono ultimamente proposti all’utenza. È un sistema che viene utilizzato da case piccole o emergenti senza grosse disponibilità di liquidi. In pratica l’utente acquistando il gioco ne finanzia lo sviluppo. Come già saprete c’è il rischio di prendere giochi che non vedranno mai una “fine lavori”.

In questo caso, pur giocabile solo in modalità sandbox (la modalità storia arriverà a sviluppo terminato), The Long Dark si presenta come un lavoro abbastanza completo ed i frequenti aggiornamenti fanno ben sperare di trovare una luce in fondo al tunnel (sperando non si tratti di un treno nrd).

Premendo il tasto TAB sarà possibile accedere all'hub per le azioni base

The-Long-Dark

Inizieremo la nostra avventura con lo un minimo di equipaggiamento base che comprende: un sacco a pelo, un paio di barrette energetiche, dell’acqua, una scatola di fiammiferi, un accelerante ed i nostri vestiti. Spawneremo in una zona randomica della mappa ad un’ora casuale e, indovinate un po’, con condizioni meteo casuali! Pur non essendoci zombie o mostri di sorta, vi renderete subito conto che The Long Dark ci pone di fronte ad un’avventura estremamente punitiva già al livello di difficoltà medio. Infatti, siamo chiamati a fare i conti in primis con il freddo, la fame e la sete; essere sorpresi all’aperto da una tormenta nelle montagne innevate del Canada selvaggio a -15 gradi magari anche di notte potrebbe risultare fatale. Metteteci inoltre il rischio di incontrare qualche lupo a caccia ed ecco che la nostra avventura potrebbe durare meno di una giornata.

CHI HA DETTO CHE SERVONO APOCALISSI ZOMBIE O MOSTRI DI VARIA NATURA PER ESSERE IN PERICOLO?

Vagando in zone disabitate o evacuate (non ci è dato saperlo), esploreremo case ormai disabitate, capanni per gli attrezzi e rifugi di montagna. Il nostro compito sarà di recuperare il recuperabile, riparare quello che possediamo e costruirci armi e trappole per difenderci e procacciarci quanto ci occorre per sopravvivere.

Persino dormire non è esente da rischi. Infatti consumeremo calorie anche durante il sonno e dormire in stato di disidratazione o di fame potrebbe costarci la vita. Va inoltre fatto notare che l’acqua può essere ottenuta sciogliendo la neve. Occorrerà quindi un fuoco e della legna; inoltre andrà poi depurata al fine di evitare malattie e ciò potrà avvenire solo mediante la bollitura o l’utilizzo di apposite pastiglie depuranti che potremo avere la fortuna di trovare durante uno dei nostri tanti “saccheggi”.

Un fantastico cappotto in ottime condizioni. Servirà sicuramente più a noi che ai vecchi proprietari.

The-Long-Dark

Casa dolce casa

Come ogni buon survival che si rispetti, anche in the long dark quanto possiamo trasportare ha un limite. Questa soglia può anche abbassarsi in base alla stanchezza del nostro avatar, stanchezza che aumenterà se correremo troppo, se andremo in salita o semplicemente trasporteremo più peso del minimo consigliato. Occorrerà quindi quanto prima istituire un “quartier generale” dove stoccare la roba che potrebbe servirci, mettere provviste e riserve d’acqua in eccesso. Sarà inoltre possibile uscire per “fare legna” che potremo stivare all’interno. Con le ultime patch viene inoltre data la possibilità ai giocatori di distruggere i mobili per ottenere legna da ardere, un discreto passo avanti segno che la comunità giocante viene ascoltata. Peccato non sia in alcun modo possibile costruirsi il proprio rifugio ma personalizzare una casa già costruita può essere comunque divertente.

TROVARSI CHIUSI IN UNA BAITA CON UN FUOCO CREPITANTE E SENTIRE IL VENTO FUORI CHE ULULA DÀ UNA SENSAZIONE DI ESTREMA SICUREZZA E APPAGAMENTO QUASI FOSSIMO REALMENTE LÌ

Una delle cose particolari di questo gioco è la grafica, molto lontana dal fotorealismo, in netta controtendenza con i titoli del settore. Lo stile prettamente poligonale e spigoloso risulta al gradevole e per nulla fuori contesto. Gli effetti atmosferici come la nebbia o il vento o le nevicate sono riprodotti in modo sorprendentemente efficace e convincente.

Un consiglio: appena sentite ululare iniziate a correre e cercate un capanno o un'abitazione

The-Long-Dark

Sarà grazie anche agli effetti sonori della neve calpestata, gli ululati in lontananza e i cali di visibilità dovuti ai fenomeni atmosferici che, nonostante uno stile grafico abbastanza “cartoonesco”, il giocatore vive la sua esperienza con una sensazione di perenne pericolo, sensazione che non se ne andrà nemmeno dopo essere diventati dei perfetti Bear Grylls.

Purtroppo  gioco è giocabile in sola modalità sandbox ergo risulta sì infinito ma alla lunga può stancare. Inoltre il gioco inoltre, ad oggi, non presenta alcuna modalità multiplayer il che sotto certi aspetti è un bene in quanto consente all’utente di assaporare la sensazione di solitudine che trasmette ma al contempo contribuisce a rendere monotona e piatta l’esperienza con il passare delle ore.

The Long Dark è uno degli accessi anticipati più apprezzati dalla comunità Steam. Ha un rateo estremamente positivo e giocandoci anche per poco tempo è facile capire perchè: il giocatore si sente subito coinvolto e messo alle strette fin dai primi minuti. Non è certo un gioco frenetico ma fa delle situazioni cariche d'ansia e di silenzi il suo punto forte. Manca ancora tutta la storia e non esiste un comparto multiplayer ma il gioco da noi provato ed i continui aggiornamenti lasciano ben sperare in un completamento nel prossimo futuro. Il titolo si lascia giocare inoltre qualsiasi sia la vostra affinità con il genere. Purtroppo l'assenza di obiettivi veri e propri se non la mera sopravvivenza e l'esplorazione rischiano di rendere alla lunga l'esperienza noiosa.

SCHEDA GIOCO


  • RILASCIATO: 22.09.2014
  • GENERE: Avventura prima persona / Survival
  • SVILUPPATORE: Hinterland studio
  • PUBLISHER: Hinterland studio
pagina Nerdgate il portale nerd

GALLERIA IMMAGINI GIOCO

TOP 10 VIDEOGAMES

Good

  • Finalmente niente zombie
  • Propone un ambiente decisamente ostile e spesso sottovalutata
  • Perenne sensazione di ansia e pericolo

Bad

  • Sistema di controllo e combattimento forse un po' troppo ostici e punitivi
  • Sistema di crafting piuttosto limitante
  • Alla lunga il solo sand box può stancare
7

Buono

Grafica - 7
Sonoro - 7
Giocabilità - 7
Storia - 8
Longevità - 6
Average User Rating
8.5
1 vote
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password

Sign Up