The Surge 2 – Recensione

VIDEOGAMES

THE SURGE 2, IL RITORNO DEL SOULSLIKE FANTASCIENTIFICO

Con The Surge 2 i ragazzi di Deck13 tentano di creare un sequel dignitoso capace di limare i difetti del predecessore, ma è bene dire subito che l’obiettivo non è stato propriamente raggiunto.

BENVENUTI A JERICHO CITY

Dopo aver creato il nostro (muto) protagonista attraverso uno scarno editor, ci ritroveremo a sopravvivere ad uno schianto aereo nei pressi di Jericho City, città che fa da sfondo alle vicende del gioco, e sarà nostro compito indagare su delle visioni riguardanti una misteriosa bambina.

Non starò nemmeno a dilungarmi sui dettagli della storia, dato che narrativamente il titolo è tutt’altro che stimolante, comprese le missioni secondarie, le quali si baseranno principalmente sulla raccolta e la consegna di oggetti o l’uccisione di bersagli; uno dei problemi di tutto ciò risiede sicuramente nella qualità degli npc, i quali risultano spesso stereotipati e dotati di dialoghi ben lontani dall’essere memorabili.

Inoltre il mondo di gioco non brilla di certo per originalità, mettendoci davanti luoghi visti e rivisti in altre produzioni e mal amalgamati fra di loro, il tutto inserito in un level design mediocre e fortemente derivativo; buono invece il character design dei nemici e dell’armamentario, che sprona il giocatore ad ottenere l’equipaggiamento avversario.
the surge 2

TANTE BUILD E PARATE DIREZIONALI

Il combat system di The Surge 2 non si discosta da quanto visto nel predecessore, ma affina l’affinabile grazie ad un protagonista più scattante ed alla possibilità di creare svariati tipi di build, tramite la presenza di numerose tipologie di armi e degli innesti, una sorta di perk capaci di donare una gran varietà di bonus passivi, come ad esempio la rigenerazione aumentata della stamina o una maggior protezione dal veleno.

Fa il suo ritorno la possibilità di bersagliare i singoli arti dei nemici, in modo da arrivare ad amputarli per ottenere un loot variabile in base al tipo di arto ed alla sua corazza.
Novità assoluta sono le parate direzionali, che strizzano l’occhio a quelle di For Honor ma che richiedono un tempismo perfetto per essere effettuate, pena la perdita di resistenza e vita; una feature piacevole che non stravolge i combattimenti e dona un pizzico di strategia in più.

Per quanto concerne difficoltà e bilanciamenti, è innegabile che The Surge 2 sia un titolo ostico e punitivo come ogni soulslike che si rispetti, ma oltre a ciò ha dei problemi di bilanciamento, specie per alcuni boss esageratamente ostici; in aggiunta, le hitbox non sono sempre precise e la cosa in alcune situazioni ci ha (ingiustamente) complicato la vita non poco.

the surge 2

Scordatevi un comparto grafico del genere nel gioco finale

UN COMPARTO GRAFICO INACCETTABILE

Dal punto di vista visivo, The Surge 2 è semplicemente osceno: la sensazione è quella di avere avanti un titolo pc con i settaggi al minimo, a causa di texture che faticano a caricare (e restano preistoriche anche una volta caricate), modelli poligonali poveri, un aliasing da far invidia a quello ps2, effetti di luce blandi e povertà di dettagli, con un risultato finale che riesce ad essere addirittura inferiore al capostipite.

Tutto ciò rende il mondo di gioco ancora più insipido, anche a causa di una palette di colori adagiata su tonalità spente e monotone; in parole povere, un disastro.
Per farvi un paragone, Bloodborne che è uscito ben 4 anni fa e già all’epoca non era sbalorditivo, vanta un comparto grafico nettamente superiore sotto ogni punto di vista.

The Surge 2 poteva essere quella possibilità per gli sviluppatori di fare un grande salto di qualità, ma purtroppo nonostante alcune buone novità il risultato finale è quello di un titolo mediocre, minato da svariati problemi che vanno dal comparto tecnico fino alla componente narrativa.

SCHEDA GIOCO

  • RILASCIATO: 24.10.2019
  • GENERE: Soulslike
  • SVILUPPATORE: Deck13 Interactive
  • PUBLISHER: Focus Home Interactive
  • PIATTAFORMA: Playstation 4, Xbox One, PC 
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 VIDEOGIOCHI DEL MESE

SEGUICI SU FEEDLY

follow us in feedly

Good

  • Tante possibilità di personalizzazione
  • Combat system valido

Bad

  • Graficamente osceno
  • Storia scialba
6

Discreto

Classe 1996, nato con il joystick della Ps1 in mano avviando la carriera videoludica attraverso giochi del calibro di Spyro e Medievil. Amante di (quasi) tutto ciò che viene etichettato come “da nerd”, tenta ogni giorno una via di fuga dal mondo reale tramite videogiochi, film, fumetti e serie tv. Si sente segretamente Batman.
Average User Rating
7.1
7 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Leave a Reply

Lost Password