THE WOLF AMONG US – Recensione

PC

THE WOLF AMONG US: QUANDO IL LUPO CATTIVO, NON È POI TROPPO CATTIVO!

The Wolf Among Us è qualcosa di veramente incredibile. Questo capitolo della Telltail è forse il più riuscito tra tutti quelli prodotti (anche di Batman nonostante sia veramente ben realizzato). Ma cos’è dunque questo gioco? The Wolf Among Us è un videogioco sviluppato ad episodi, dall’1 al 5 che riprende una serie a fumetti pubblicata dalla Vertigo: Fables. Il gioco è della tipologia avventura grafica o punta e clicca che dir si voglia, quindi andremo avanti cliccando sullo schermo per interagire con diversi oggetti e personaggi e andare avanti nel corso della storia. La meccanica migliore di questo gioco è proprio che la storia la plasmeremo con le nostre mani dall’inizio alla fine, ogni azione che compiremo, ogni scelta di rispondere o domandare cose in un certo modo, verrà registrata dal gioco e si ripercuoterà sul futuro della storia. Potrete trattare coi vari personaggi nel modo che riterrete più opportuno, ma attenzione alcune azione potranno rendere molto più difficile lo svolgimento delle azioni future, mentre alcune scelte apriranno strade nuove e meno impervie.

The Wolf Among Us racconta la storia dei personaggi delle favole e delle fiabe più famose, che dopo esser state esiliate dal loro mondo si rifugiano a New York City. Affinché il loro rifugio sia duraturo, devono ricorrere alle “malie”: incantesimi che permettono di diventare esseri umani e vivere sotto mentite spoglie. Temporalmente la trama raccontata si inserisce nel 1986, quindi anni prima la narrazione del primo volume uscito di “Fables”.
Noi impersoneremo lo sceriffo della città Bigby Wolf, il lupo di Cappuccetto Rosso per l’appunto, che deve mantenere ordine tra Fiabe ed esseri umani, soprattutto poiché a differenza degli umani i personaggi rifugiati dal mondo delle fiabe sono quasi immortali, quindi potrebbero prendere il sopravvento, ma noi con la nostra collega Biancaneve risolveremo misteri e manterremo la pace a New York City. Gli episodi sono 5 in quest’ordine: Faith, Smoke and Mirrors, A Crooked Mile, In Sheep’s Clothing e Cry Wolf. Per due sostanziali motivi non farò nessun accenno alla trama: il primo è che in questo tipo di giochi gli spoiler possono rovinare completamente l’esperienza, il secondo motivo è che la storia che ho giocato io è basata sulle scelte che ho fatto io, quindi sarà diversa da quella che giocherete voi.


L’AMBIENTAZIONE NOIR SI FONDE CON IL MONDO DELLE FIABE DANDO UN RISULTATO CHE VA OLTRE OGNI IMMAGINAZIONE!


La potenza di The Wolf Among Us sta nell’ambientazione noir, in cui vivono personaggi. Di solito troviamo quest’ultimi in coloratissimi cartoni Disney con uccellini che cinguettano e topolini che cuciono abiti, o in libri di fiabe che finiscono sempre con “…e vissero per sempre felici e contenti”. Qui no! A New York City si prosegue oltre quel “felici e contenti” e si approfondisce il post-favola, andando ad analizzare in profondità la psicologia dei personaggi, che provano ad essere normali esseri umani in carne ed ossa e si scontrano col peggio della società. Questo scontro li porta ad esaltare le loro caratteristiche mentali portandole all’estremo e trasformandole in “psicosi”. Dal Taglialegna di Cappuccetto Rosso che picchia le prostitute e si alcolizza ad un Ariel spogliarellista, da uno dei tre porcellini tabagista a Pincopanco e Pancopinco gangster mafiosi. Tutti i difetti degli abitanti del mondo reale vengono assorbiti dai personaggi che, nei racconti, hanno solitamente una solida morale e una grande etica civile.

La nostra azione all’interno del gioco si svolge tramite tre fattori principali: punta e clicca, dialoghi e quick time event. Il punta e clicca è la parte che ci fa interagire con l’ambiente, cercare indizi e prove ed esplorare le stanze. Avremo la possibilità di cliccare per manipolare un oggetto e/o prenderlo oppure semplicemente guardare e/o leggerlo. I dialoghi sono la parte che fa evolvere la storia in diverse direzioni, avremo una barra del tempo che ci darà il limite entro il quale dovremo fare delle scelte, in base a cosa decidiamo di far dire al nostro sceriffo, il gioco registrerà la risposta facendo interagire diversamente, in futuro, il protagonista con lo stesso personaggio. I quick time event saranno dei momenti in cui velocemente dovremo premere un tasto o puntare il mouse in maniera corretta, per scappare o combattere o azioni simili.
The Wolf Among Us non presenta ne sbavature ne difetti, è quel titolo, che ogni appassionato di avventure grafiche, dovrebbe giocare a tutti i costi. Ti prende dall’inizio alla fine, ti coinvolge in prima persona e ti destabilizza con una trama che ha una potenza narrativa incredibile. Nonostante abbia qualche anno, ritengo che le perle video-ludiche di rara bellezza siano sempre attuali e possano anche a distanza di anni far appassionare.

SCHEDA GIOCO


  • RILASCIATO: 11.10.2013
  • GENERE: Avventura Grafica.
  • SVILUPPATORE: Telltale Games
  • PUBLISHER: Telltal Games.
  • PREZZO: 22.99€
pagina Nerdgate il portale nerd

GALLERIA IMMAGINI THE WOLF AMONG US

TOP 10 VIDEOGAMES

The Wolf Among Us è l'avventura grafica per eccellenza! Storia fantastica, ambientazione perfetta, personaggi da sogno. Un gioco senza difetti o sbavature, finalmente posso dire...PERFETTO!

Good

  • Trama geniale
  • Personaggi caratterizzati benissimo
  • Libertà di adattamento della trama
  • Quick Time Event gestiti da Dio

Bad

  • Non ne abbiamo trovato nemmeno uno...
9

Grande

Si narra che sopravviva solo grazie a costanti endovene di videogiochi, online, offline, PC, console, l’importante che dia la giusta dose di Nerdina alla giornata.
Dopo aver scoperto manga e anime non c’è stato più nulla da fare, la dipendenza da Nerdina è andata fuori controllo.
Ora scarica i forti accumuli di Nerdina scrivendo articoli, conscio che non basterà per disintossicarsi.

Average User Rating
0
0 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password