TORIBASH: VIOLENCE PERFECTED

PC VIDEOGAMES

TORIBASH: VIOLENCE PERFECTED

Supponiamo di essere stufi dei soliti fighting-games dove le mosse del personaggio sono determinate da una combinazione di tasti. Supponiamo di volerci costruire una reputazione tra i combattenti, di voler incutere timore nel nostro avversario, di essere sfidati.Supponiamo di non avere mai l’occasione di mettere in pratica tutti gli innocenti pensieri evocati dal comportamento di chiunque possa rovinarci la giornata, di voler decapitare qualcuno con i suoi stessi arti, prendere al volo i monconi e tirarglieli per sfregio, concludendo la brutality con un rinvio della sua testa. Una decapitazione di tacco. Se supponiamo anche di volerlo fare gratuitamente, senza violare alcuna legge morale o penale, la risposta è Toribash.

LE MOSSE NON SONO PREDETERMINATE, VENGONO INVENTATE DINAMICAMENTE DAL GIOCATORE

Dalla geniale intuizione di Hampa, nacque nel 2007 un indy game free multipiattaforma dove i contendenti INVENTANO al momento le mosse contraendo, estendendo, rilassando o bloccando i muscoli prima di ogni sequenza di frames. In poco tempo il progetto ottenne il riconoscimento meritato, arrivando in finale all’Independent Games Festival.

Ricordando che pochi anni prima, sulla scia del successo di Havok e omologhi, avvenne la repentina diffusione di engines fisici e librerie open di agevole implementazione, possiamo introdurre il punto di forza e nucleo del gioco.

Toribash

Leggerissimo, permette la massima versatilità ed efficienza: in alcuni mods le mani possono afferrare l’avversario, le superfici del ring e gli oggetti presenti, mentre il punteggio di ogni colpo viene calcolato in base al coefficiente di danno della parte colpita, alla forza del colpo, all’eventuale cooldown di un precedente contatto ed allo stato del muscolo (fragilità proporzionale alla tensione). Se nonostante le ore di meticolosa dedizione non riuscirete a polverizzare il vostro nemico con un calcio rotante, non sarà certo il caso di demoralizzarvi! Provate con uno spadone a due mani o un bastone estendibile la prossima volta!

Qualora vi foste stufati di combattere, questa totale mancanza di vincoli vi permette di cimentarvi in sfide di equilibrio sopra ad un tritatutto o acrobazie per superare un campo minato. Non vi basta? Che ne dite di gare di accelerazione di glutei o bowling con la testa? Golf con le tibie? Palleggi con i vostri malleoli in equilibrio su un grattacielo di cubi? Salto in alto? Ok, non vogliamo essere prolissi, ma sappiate che a prescindere dalla plausibilità, i mods esistono. Il combattimento si svolge a turni suddivisi in frames, i comandi vengono impartiti via mouse o tastiera, ed alla fine del round i frames vengono uniti mostrando l’azione nella sua interezza: a quel punto è impossibile non ridere. Il risultato è un mix tra una partita a scacchi, un fighting game ed un trip-toy esilarante.

Toribash

Di default l’azione si svolge in una white room (per intenderci, la stanza di caricamento dei programmi di Matrix) sostituibile con lo sfondo 3D che più vi aggrada. Dopo l’introduzione degli shaders, siamo passati dalla rappresentazione di stick figures in modalità Voodoo 2 ad uno stile elegantissimo ed essenziale, facilmente fruibile appieno con sangue fluido, sprites, trails, riflessioni ed ombre anche su un pc di fascia bassa. Persino il comparto grafico è completamente open, pertanto i contests si estendono addirittura alla creazione di shaders.

Toribash

Per rendere la vostra esperienza più sadica ed esilarante, Hampa si è preoccupato di introdurre abbastanza samples da rendere la sofferenza di tori ed uke grottescamente umana. Nella partita media i classici “WHACK!” alla Bud Spencer lasciano presto il posto a fratture, gemiti, urla e spappolamenti di ogni genere. Ogni evento ha il suo suono caratteristico, ed i players possono caricare suoni custom da disattivare istantaneamente (al terzo simpaticone che inizia il match con un’intro brostep capirete o sarà psicosi). L’inconfondibile “PLING!” di inizio match vi permette di occuparvi d’altro fino all’inizio del vostro turno, rendendo questo gioco l’ideale per gli adepti del multitasking.


HO VISTO AVVERSARI FUGGIRE E SCONFIGGERMI ALL’ULTIMO FRAME STACCANDOSI UN BRACCIO, LANCIANDOMELO IN MODO CHE MI AFFERRASSE E COLPENDOMI RIPETUTAMENTE LA NUCA FINO A DECAPITARMI…


Recensione curata e scritta da Rick Orsivo.

Siamo tutti d'accordo che la community E` il gioco, e questo fighting-game fuori dagli schemi ne è la prova lampante: lo zoccolo duro è formato da players sulla carrozza dalla prima fermata abituati ad augurarvi GL HF prima di ogni round e disposti a spiegarvi cortesemente le ragioni del vostro smembramento, spesso avvalendosi di guide multimediali redatte da loro.

SCHEDA GIOCO


  • RILASCIATO: 2007
  • GENERE: Fighting game a turni
  • SVILUPPATORE: Nabi studios
  • PUBLISHER: Nabi studios
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 VIDEOGAMES

Good

  • Possibilità di customizzare ogni singolo elemento del proprio personaggio
  • Ranking ELO bilanciato
  • Grafica minimale senza essere spoglia
  • Moddabilità virtualmente infinita
  • Server con scommesse, tornei e premi in TC, oggetti e soprattutto onore

Bad

  • Curva di apprendimento quasi verticale, se non proprio pendente verso di voi
  • Alcune aperture tendono ad essere difficilmente contrastabili dai neofiti
  • Giocatori inesperti rischiano di impoverire l'esperienza di gioco
  • Engine fisico non sempre all'altezza
8.5

Ottimo

Average User Rating
0
0 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password

Sign Up