SPECIALE WARHAMMER 40K: INQUISIZIONE (pt.3)- N-FILES

N-FILES

INQUISIZIONE: GLI ORDOS

Il potere dell’Inquisizione arriva direttamente dal Trono Imperiale, tramite l’investitura ricevuta dai fondatori di questo ufficio direttamente da Malcador, che aveva reso reale una volontà dell’Imperatore; questo potere è rappresentato dalla Inquisitorial Rosette, che integra nella propria forma il sigillo stesso di Malcador. Data questa incredibile autorità, gli Inquisitori si sono sentiti sempre slegati rispetto alle leggi dell’Imperium, operando in una sorta di limbo dove solo la loro autorità ha validità; tale impostazione ha fatto in modo che all’interno della stessa Inquisizione non esista una vera e propria gerarchia, ma che questa istituzione sia piuttosto elastica. Il punto rilevante è la volontà del singolo Inquisitore su quale missione o scopo intende perseguire all’occorrenza, scelta che lo può portare ad operare come agente solitario o collaborare con colleghi; questa modalità consente all’Inquisizione di vedere i propri Ordo Maioris (Malleus, Xenos, Hereticus) non avere una precisa adesione, ma poter beneficiare di ranghi più o meno folti in base alle esigenze del momento. Per intendersi, in caso di una massiccia presenza demoniaca, gli Inquisitori tenderanno a rimpolpare le schiere dell’Ordo Malleus; data la situazione del 41 millennio,le minacce demoniache, eretiche e aliene sono molto presenti nell’Imperium, quindi difficilmente uno degli Ordo Maioris risulta sotto organico, mentre per i cosiddetti Ordo Minoris la mobilità dei ranghi è una realtà più frequente.


ALL’INTERNO DELL’INQUISIZIONE ESISTONO DELLE SUDDIVISIONI, GLI ORDOS, DIVISI IN MAIORIS E MINORIS


L’appartenenza ad un Ordo non è una scelta per la vita, non comporta una alleanza assoluta, dato che ripresentano al medesima struttura elastica dell’Inquisizione stessa. Non esistono distinzioni nette e precise, il che permette agli Inquisitori di poter agire liberamente; molti agenti degli Ordos sostengono che lavorare con divisioni nette sia un impedimento al proprio operato, dato che spesso una minaccia può essere manifestazione di un pericolo maggiore anche di differente natura. In tal senso, la dichiarazione di appartenenza ad un Ordo è più simile ad una precisazione sul proprio campo di maggior competenza, dato che nessun Inquisitore sente di dover rispondere ad un’autorità superiore, visto che solitamente il massimo senso di deferenza viene mostrato ad agenti di nota saggezza, quando è necessaria una guida o un’opinione più esperta.

Una prima radicale distinzione interna all’Inquisizione riguarda le due correnti dei Puritani e dei Radicali. I Sacri Ordini dell’Inquisizione dell’Imperatore, a partire dal 32 millennio, è un’istituzione il cui ruolo è di interpretare il Divino Volere dell’imperatore riguardo determinate questioni di sicurezza e come comportarsi di conseguenza; come lecito aspettarsi, esistono diverse visioni su queste interpretazioni, che hanno dato luogo a diverse fazioni, in quello che sembra più un approccio di natura politica, che accumuna individui che condividono una particolare concezione del Credo Imperiale. Nonostante esistano varie correnti di pensiero, esistono alcuni gruppi di pensiero che hanno un impatto predominante, al punto che questi credo sono il costituente stesso dell’Inquisizione. Solitamente gli scontri di mentalità non intercorrono tra i diversi Ordos, ma in seno agli stessi. Il punto di maggior discordia è solitamente il metodo da usare nel combattere le minacce; da un lato, ci sono agenti che reputano che certi nemici possono essere affrontati solo usando le loro stesse armi, contemplando anche l’uso della stregoneria contro i Demoni, mentre per altri anche il solo pensiero di un simile combattimento rasenta l’anatema, un pericoloso invito alla corruzione dei Poteri Perniciosi all’interno dell’Ordo stesso.

Normalmente questo acceso conflitto di vedute viene rappresentato tra le due filosofie più seguite, Radicali e Purtiani, ma la realtà è più articolata. Anche se spesso gli Inquisitori vengono etichettati in questi modi, non è scontato che si sentano parte di una o dell’altra delle due; un membro dell’Ordo Malleus potrebbe facilmente accusare un suo collega come radicale per la sua intenzione di consultare un tomo di conoscenza proibita, anche se non questi non intenda usare la conoscenza ivi contenuta . Per alcuni aderenti dell’Ordo Xenos anche l’apprendere una lingua aliena è considerato un pericolo, mentre altri sono addirittura propensi ad impiegare mercenari xenos per combattere. Questa situazione può anche condurre un Inquisitore ad accusare un collega di eresia, e data l’assenza di un’autorità ultima di controllo, di ricorrrere alla convocazione di un Conclave, che può decidere di comminare un Excommunicate Traitoris; si tratta di casi isolati, solitamente data l’autonomia di cui ogni Inquisitore gode, difficilmente si creano situazioni di questa gravità.

Come abbiamo visto, l’Inquisizione si divide in diversi congreghe, dette Ordos, divisi in Maioris e Minoris.

I Maioris sono tre e sono schierati per combattere le minacce Interne, Esterne e Oltre

  • ORDO MALLEUS: detti anche Cacciatori di Demoni, o Ordine del Martello. Combatte i nemici che minacciano l’Umanità con i poteri del warp, i cosiddetti “nemici dell’Oltre“; l’obiettivo principale è distruggere i demoni e fermare i loro adoratori, i servitori dei Poteri Perniciosi. I membri del Malleus sono spesso combattenti veterani, dato che per bandire i Demoni servono lame benedette e purificazioni da fiamma, anche se la conoscenza è una delle loro armi principali. Dal punto di vista militare, l’Ordo Malleus è il più imponente, dato che i sui agenti possono invocare l’aiuto dei Cavalieri Grigi, noti anche come Capitolo 666.

  • ORDO XENOS: detti anche Cacciatori di Alieni, o Ordine degli Alieni. Combatte le minacce aliene, le cataloga e le elimina, i cosiddetti “nemici esterni“. Sono Inquisitori che passano gran parte della vita viaggiando e vivendo in territori non umani, imparando il più possibile su altre razze in modo da scovarle ed eliminarle. Per queste ragioni, questi Inquisitori hanno un forte legame con i Rogue Traders, e spesso viaggiano accompagnati da mercenari xenos. Sono l’Ordine che ha compiuto i maggiori massacri, spesso ricorrendo ad un proprio Ordine Militante, la Guardia della Morte, una compagine di Astartes veterani selezionati nei migliori Capitoli dell’Imperium, addestrati appositamente per combattere gli alieni, per una durata di minimo dieci anni.

  • ORDO HERETICUS: detti Cacciatori di Streghe, o Ordine degli Eretici. Combatte psiker, mutanti, eretici, streghe e traditori che si nascondono nele pieghe della società imperiale, i cosiddetti “nemici interni”. Sono Inquisitori arcigni, cupi, più portati per estenuanti interrogatori in camere di tortura. Solitamente l’Ordo controlla l’operato dell’Ecclesiarchia (controllando la liceità delle Guerre di Fede o che i Cardinali non diventino troppo avidi di potere), oltre a controllare da vicino l’operato di Adeptus Arbiter, Adeptus Astartes e Adeptas Sororitas, oltre ad altri Inquisitori. In caso di necessità può invocare l’aiuto del proprio Ordine Militante, le Sorelle della Battaglia, una divisione di soldatesse dell’Adepta Sororitas, devote al limite del fanatismo.

Esistono poi gli Ordo Minoris:

  • ORDO CHRONOS: una branca misteriosa che si occupa di investigare potenziali minacce dovute alla ramificazione dei viaggi temporali nel warp, con particolare attenzione alle manipolazioni deliberate; attualmente si pensa che questo Ordo sia estinto, tanto che alcuni lo ritengono una leggenda.

  • ORDO HYDRA: una diramazione di una società segreta nota come gli Illuminati, dedita all’uso di ogni mezzo estremo pur di distruggere definitivamente l’esistenza del Chaos nell’universo. Composto principalmente da Inquisitori appartenente agli Illuminati, spesso inserito in alte sfere di potere, venne debellato dall’Iquisiotre Jaq Draco quando impedì agli Illuminati di realizzare un piano che prevedeva la creazione di un’immensa mente alveare che avrebbe guidato l’umanità intera; nonostante il piano fosse stato ideato per distruggere definitivamente il Chaos, in realtà avrebbe dato vita ad un quinta divinità del Chaos che sarebbe sorta dalle ceneri dell’umanità

  • ODRO MACHINUM: noti come i Giudici della Forgia, si occupa di vigilare l’Adeptus Mechanicus. La loro preoccupazione principale è controllare la corretta integrazione nell’Imperium degli STC e che non avvengano corruzioni con tecnologie aliene. Spesso accompagnano le spedizioni archeologiche del Mechanicus e collaborano con l’Ordo Xenos.

  • ORDO MILITUM: una congrega che vigila sui diversi corpi militari

  • ORDO ORIGINATUS: una congrega dedita alla ricerca e scoperta della verità sulle origini dell’Inquisizione

  • ORDO REDACTUS: una congrega che cerca di nascondere il passato dell’umanità in modo da confodere le forze nemiche

  • ORDO OBSOLETUS: un ordo dedita alla verifica di fatti indicati come miracoli o fenomeni non spiegabili, per scongiurare la possibilità di sacrifici alle divinità del Cahos

  • ORDO SCRIPTORUM: noto anche come “Occhio che non dorme mai“, è uno dei 17 Ordos presenti sulla Terra stessa. Si occupa di intercettare e investigare i comunicati nell’Imperium. Apparentemente un compito irrisorio, diventa fondamentale se si pensa alla complessità della macchina burocratica imperiale; anche se solo una minima parte dei comunicati può essere esaminata, la sola paura che l’Ordo Scriptorum vigila è un’arma potente!

  • ORDO SEPULTURUM:  uno dei più recenti, è comparso durante la 13esima Crociata Oscura, dedicandosi all’epurazione di piaghe come gli zombie e zombie virulenti di Nurggle

  • ORDO SICARIUS: nato per volontà dell’Inquisitore Jaeger dopo i sanguinosi eventi del Regno del Sangue durante l’Era dell’Apostasia nel 36esimo millennio, questo Ordo vigila, modera e punisce l’Officio Assassinorum. In seguito alla riforma di Jaeger nessun sicario può essere schierato senza un’approvazione diretta degli Alti Lord della Terra; data la macchinosità di questa pratica, un Inquisitore di questo Ordo vigila sempre su queste questioni.
  • Si vocifera che sia anche esistito un altro Ordo minoris, subito dopo l’Eresia di Horus, che avrebbe dovuto occuparsi di vigilare strettamente sugli Adeptus Astartes. La presenza di questo Ordo è legata ad alcune memorie dei Lupi Siderali e non si hanno altri riscontri, tanto che si pensa che in realtà si tratti di un primo nucleo dell’Ordo Militarum

Questi sono gli Ordos, Maioris e Minoris, che compongono il corpo dell’Inquisizione,  l’ultima linea di difesa dalle minacce all’Imperium.

Inviato Speciale e Nerd di alto lignaggio, le sue prime parole sono state “spazio, ultima frontiera”; ha indagato nei misteri della galassia con R. Daneel Oliwav e cavalcato vermi delle sabbie su Dune, salvo poi venire arruolato nella Flotta Stellare e arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima. Esperto di Warhammer 40k, Star Trek e Star Wars,appassionato di rpg, rts e fps, vi mostrerà cose che voi nerd non potreste immaginare.

Lost Password