WAYLANDER DEI DRENAI

LIBRI

DAVID GEMMELL: WAYLANDER DEI DRENAI

So che è insolito ma vorrei, prima di tutto, spendere due parole sull’autore. Per chi non lo sapesse (male, molto male) David Gemmell rappresenta forse il più talentuoso autore contemporaneo del suo genere, l’Eroic Fantasy.

Di nazionalità Inglese nasce come Storico. Nei suoi romanzi si evince una forte impronta niceiana nel presentarci i suoi eroi, i suoi combattenti disperati, non senza macchie o paure, con sentimenti spesso in contrasto tanto da farci credere che quanto stiamo leggendo non sia tanto impossibile e che, in una realtà parallela alla nostra, tutto ciò potrebbe addirittura essere veramente successo.

Waylander rappresenta in pieno l’eroe tormentato, dall’aspetto tenebroso con un passato da dimenticare, un futuro tutt’altro che luminoso con un carisma ed un umorismo nero tutto suo capace di coinvolgere anche il lettore più “difficile”.

Tutto gira attorno al protagonista, Dakeyras (Waylander che significa “viandante” è il nome che ha assunto cambiando vita), un assassino tormentato da un passato da incubo.

Dopo le dimissioni dall’esercito drenai ed aver avviato una piccola fattoria perde la moglie ed i tre figli per mano di briganti. Questo segna la morte di Dakeyras e la nascita dell’assassino Waylander. In poco più di 10 anni dà la caccia a tutti i membri della banda uccidendo e torturando ognuno di loro, cercando di farli ricordare, di far loro capire perchè stavano morendo e per mano di chi. Nel fare ciò uccide anche coloro che, pentiti dei loro gesti, avevano cambiato radicalmente la loro vita diventando mariti esemplari e padri amorevoli.

La storia inizia con il casuale salvataggio di un prete della Fonte di nome Dardalion da parte del nostro “eroe”. Coloro che lo stavano torturando avevano purtroppo rubato il suo cavallo poco prima.

Da qui nasce una sorta di legame tra i due che presto li porterà ad imbattersi in una ragazza di nome Danyal in fuga assieme a 3 bambini dagli orrori della guerra che imperversa nel regno dei Drenai. Infatti, dopo la morte del re per mano di un “mesterioso assassino” mai catturato, il paese è quasi allo sbando. L’assassino si capisce presto essere Waylander che, assunto dal generale dell’esercito invasore, assassina il re dall’animo buono. Il mandante, inoltre, decide di non pagarlo e dispone la sua uccisione.

Da qui inizia una sorta di viaggio di redenzione di Dakeyras, un uomo braccato alla ricerca di un’armatura che avrebbe portato speranza ai combattenti Drenai nella terra dei Nadir, una terra inospitale ispirata ai popoli mongoli del passato, dove la vita è dura come i loro abitanti.

Assieme ad un “collega” Drumast pronto a venderlo da un momento all’altra e a Danyal affronterà soldati mistici, assassini e mostri spaventosi in un viaggio disperato con scarsissime possibilità di successo. Quando si dice la fortuna no?

IN OGNI LIBRO GEMMELL SEMBRA VOLER DIMOSTRARE COME GLI EQUILIBRI TRA BENE E MALE SIANO FRAGILI E POSSANO “SPOSTARSI” DA UNA FAZIONE ALL’ALTRA

Prendendo in esame tutte le opere dell’autore ci accorgiamo che tutto è relativo. Il bianco e il nero no esistono ma esistono mille sfumature di grigio. Spesso ci trovermo a leggere le gesta di un eroe a difesa di un popolo in un libro ed in lotta contro di esso in un altro. Il male è rappresentato dai gesti degli uomini, dalla loro avidità e dalla loro pochezza. La magia ha un ruolo marginale quasi a voler dimostrare che la grandezza dei giusti è superiore a qualsiasi potere.

Gemmell, con il suo stile diretto e per nulla pesante, in questo libro da vita ad uno dei suoi personaggi più riusciti (forse il più riuscito) segnando un punto da raggiungere per molti scrittori contemporanei. La sua prematura scomparsa nel 2006 è stata un duro colpo per tutti i suoi “seguaci” (me compreso sigh! ) lasciando tutta la comunità a domandarsi cosa sarebbe potuto succedere dopo la sua ultima fatica.

Waylander dei Drenai, come ogni altro libro della saga, è perfettamente apprezzabile senza la benchè minima conoscenza dei capitoli precedenti; questo anche perchè l’ordine di pubblicazione di molti libri di Gemmell non corrisponde alla sequenza temporale degli eventi in essi raccontati.

In conclusione: Se voleste avvicinarvi per la prima volta a questo mostro sacro del fantasy questo libro potrebbe rappresentare il primo salto nel suo mondo, fatto di personaggi vivi, veri immersi in intrighi e tradimenti dove spesso la realtà non è come ce la immaginiamo e dove spesso il ragazzo coraggioso dal cuore puro è il primo a cadere trafitto al cuore da una quadrella nera.

SCHEDA LIBRO


  • USCITA: 1991
  • GENERE: Heroic Fantasy
  • AUTORE: David Gemmell
  • TRADUZIONE: Annarita Guarnieri
  • EDITORE ITALIANO: Editrice Nord e Fanucci libri Editore
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 LIBRI

No items found.

Good

  • Uno dei personaggi più riusciti di tutti i libri dell'autore
  • Vi terrà incollato alle pagine fino all'ultimo
  • La componente magica è quasi ininfluente

Bad

  • A volte il protagonista è un po' troppo superuomo
  • La componente magica è quasi ininfluente
9

Grande

Average User Rating
0
0 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password

Sign Up