Assassin’s Creed Valhalla – Geirmund Saga: recensione del nuovo romanzo

Come approfondire la storia del videogioco

Damiano Vitale 2 Dic 2020

Il mondo dei libri è sempre stato variegato nella scelta da offrire al lettore. Ci sono romanzi storici, d’amore, narrativa, Horror ecc. Tra questi troviamo anche i romanzi dedicati, tratti o ispirati dai videogiochi o viceversa: Come alfieri di questa categoria abbiamo la saga di Metro, The Witcher e infine il romanzo di Assassin’s Creed Valhalla.

Da qualche anno a questa parte, i romanzi dedicati alla Confraternita degli Assassini ( o Occulti che dir si voglia) e i suoi Eletti hanno accompagnato l’uscita annuale dei Videogiochi arrivando ad acquistare sempre più popolarità: A partire da Assassin’s Creed Rinascimento a Revelations e poi fino a quello di Odissey, i romanzi non hanno brillato per genialità o differenze rispetto al gioco. Discorso inverso per Forsaken , romanzo ambientato in Assassin’s Creed 3, che ci regala il punto di vista di Haytham Kenway per la prima volta prima degli eventi del gioco. Nel caso di Assassin’s Creed Valhalla Geirmund Saga, il romanzo va ad espandere ed esplorare la storia già vista nel gioco, di cui trovate la recensione, aggiungendo una serie di dettagli e citazioni allo stesso capitolo videoludico che i fan più attenti non si lasceranno sfuggire.

Assassin’s Creed Valhalla Geirmund Saga: La ribellione di Geirmund

“Metà del IX secolo d.C. Gli orgogliosi re del Wessex hanno a lungo sognato un’Inghilterra unificata, ma, quando una nuova minaccia giunge da Est, la loro sovranità viene messa in pericolo. Per la prima volta nella loro storia, i clan vichinghi della Norvegia e della Danimarca hanno infatti unito le forze e indirizzato i loro guerrieri verso le fertili e verdeggianti coste sassoni, armati e pronti a conquistare questo ricco regno per il loro popolo.
Figlio cadetto del re norvegese Hjörr, Geirmund Pellaccia-di-Hel decide di partire da solo all’avventura per dimostrare il suo valore di vichingo e combattente. Un periglioso viaggio per mare lo porta a incontrare Völund, una creatura sospesa tra mito e realtà che gode di una fama antica e divina per la straordinaria abilità di fabbro. Da lui, Geirmund riceve in dono un misterioso bracciale in oro e rune che sembra portare con sé una profezia, foriera di grande potere ma anche di gravi tradimenti. E mentre Geirmund scala le gerarchie del leggendario esercito di Guthrum, dovrà usare tutta la sua astuzia per affrontare i tanti pericoli di una terra devastata dalla guerra.
Combattendo al fianco del suo manipolo di leali soldati, il fato lo condurrà presto a dover scegliere tra l’onore e la fama in un conflitto vecchio quanto gli stessi dei.”

Come ci chiarisce la trama e il prologo del libro, la storia di questo romanzo su Assassin’s Creed Valhalla si basa sulla saga di Geirmund: Geirmund pellaccia di Hel, questo il suo soprannome, ed assieme a suo fratello sono i figli dello Jarl Hjörr dove però solo suo fratello viene visto come successore al trono.
Questa consapevolezza porta il più giovane dei figli dello Jarl a voler intraprendere una vita e una “carriera” da guerriero e razziatore al di fuori della sua terra. Tutta la storia si connette perfettamente a quanto viene raccontato nel gioco principale in quanto il romanzo di Assassin’s Creed Valhalla si pone come prequel del gioco di Ubisoft, includendo anche una piccola comparsa di Eivor (in versione femminile). I personaggi sono ben caratterizzati e dai loro dialoghi si delinea quello che era l’odio tra i danesi e gli Anglosassoni durante quel periodo: una caratterizzazione particolare è quella del protagonista Geirmund. A primo impatto la sua può sembrare la classica storia di redenzione e crescita, ma più si va avanti nella lettura e più si denota come le sue motivazioni e le sue azioni siano guidate da una voglia di prendere quello che non gli è mai stato riconosciuto dal padre.

Ambientazioni Vichinghe e lande Inglesi da scoprire

Sulle ambientazioni presenti nel romanzo di Assassin’s Creed Valhalla: Geirmund Saga non c’è molto da dire. I luoghi che il lettore andrà a visitare durante la lettura, sono più o meno quelle che si andranno a visitare nei panni di Eivor durante l’avventura a lui/lei dedicata. Se gli scorci delle lande Inglesi e Vichinghe sono rappresentati alla perfezione durante l’avventura, nel romanzo dedicato al Geirmund sono raccontate con altrettanta fedeltà.

Dalle iniziali montagne della Norvegia, all’Inghilterra, Matthew Kirby riesce a far immergere il lettore nelle ambientazioni quasi come fosse li presente assieme a Geirmund e i suoi compagni. Menzione particolare per il naufragio di Geirmund in cui viene descritto dalla prima all’ultima parola le sensazioni del nostro giovane Vichingo nei momenti che lo separano dalla morte, almeno così lui crede. L’ottima descrizione delle ambientazioni, la trama che non si dilunga in inutili filler e discorsi dispersivi, garantiscono una lettura scorrevole e mai noiosa di tutte le quasi 400 pagine di libro scritte da Matthew Kirby.

Assassin’s Creed Valhalla: dove acquistare il romanzo

Se questa recensione è servita a mettervi più hype di quanto non ne abbiate potuto avere quando il romanzo è stato presentato, allora è arrivato il momento di dirvi che “La saga di Geirmund” è già disponibile su Amazon al prezzo di 18,90€ oppure nello store ufficiale Mondadori, sia in copertina rigida che in formato Kindle.

CONCLUSIONI: Non mi sono mai avvicinato ai libri di Assassin's Creed nonostante la grande curiosità nei confronti di questi romanzi, quindi se avete anche solo un minimo interesse per questi libri e state amando Assassin's Creed Valhalla dovete assolutamente acquistarlo senza aspettare un secondo.

VOTO FINALE: 9

SCHEDA LIBRO

  • USCITA: 17/11/2020
  • SOGGETTO: Assassin's Creed Valhalla
  • GENERE: Narrativa
  • AUTORE: Matthew Kirby
  • EDITORE: Sperling & Kupfer
  • ISBN: 978-8820070342
ULTIME NEWS






Tag:,

Lascia un commento