Hitman 2 – La recensione

VIDEOGAMES

L’Agente 47 è tornato, ed Hitman 2 consolida le basi del capitolo precedente. Il plot narrativo è molto semplice: 47 accetta una missione nella quale deve trovare e uccidere il misterioso Cliente Ombra e i suoi stretti seguaci; ciò lo porterà tuttavia a scoprire oscuri segreti del suo passato. Perché, chi gli commissiona il lavoro, gli promette di rivelare questi dettagli. Il gioco inizia proprio dove finisce il secondo capitolo, e si presenta come il primo, un gioco a capitoli.

Hitman 2, come tutti gli altri capitoli, è un gioco in terza persona, che permette al giocatore di viaggiare per il mondo, passando da Miami alla Colombia, potendo visitare poi l’India, la Nuova Zelanda, il Mare del Nord e l’America Settentrionale.

Il mood del gioco è lievemente diverso dal primo, non presentando più episodi, ma un pacchetto iniziale con diverse missioni, collegate dalla componente narrativa. Oltre a questo, abbiamo due novità nell’ambito multiplayer:

  • Il Ghost mode, un competitivo: due giocatori si scontrano all’interno della mappa, tentando di eliminare dei bersagli in un tempo limite. E detta così, non sembra chissà che modalità innovativa, il punto è che gli sviluppatori hanno inserito alcuni paletti, come il non coinvolgere innocenti, cosa che farebbe perdere punti, e potrebbe farci scoprire, e questo è un male: significherebbe non poter più usare un determinato travestimento e non poter più entrare in determinate zone, precludendo quindi l’uccisione di eventuali bersagli situati in quelle specifiche zone. Tutto questo rende la modalità qui presentata veramente competitiva, per giocatori esperti. Altra chicca: si chiama Ghost perché i giocatori non potranno interagire nel mondo altrui in maniera diretta, ma potranno vedere i movimenti dell’avversario, e potranno interagire con l’IA con oggetti fantasma. Che vuol dire? Vedete il vostro avversario nascosto in un cassonetto? Tirate una moneta fantasma su quel cassonetto, e lo farete scoprire. A render tutto più difficile, la mancanza di equipaggiamento, che verrà trovato sulla mappa.
  • Sniper Assassin, un gioco in cui si impersona il cecchino. Come il gioco principale, qui si potranno fare varie run: si potrà sparare direttamente al bersaglio, oppure si potrà sparare al lampadario sopra al bersaglio, o sparare alle bombole a gas. Tutto questo in un quarto d’ora, in cui dovremo uccidere tre bersaglio. Più punti guadagnati porteranno allo sbloccare alcuni potenziamenti, per run future (caricatore più grande, meno rinculo, zoom più potente, meno tempo di ricarica, ecc…). Inoltre, giocando con l’amico, ci si potrà coordinare per organizzare uccisioni coordinate e bellissime.

Si nota subito il grande lavoro dietro questo gioco, portandoci azione stealth molto accurata e libera, scenari incredibilmente accurati ed una libertà d’azione fenomenale.

Ricordiamo che ormai Hitman non è più solo “travestiti, nascondi il corpo e uccidi“, perché la strategia, che è sempre stata un fulcro di questo gioco, si è amplificata: bisognerà nascondersi in mezzo alla folla, trovare ogni punto di passaggio ed ogni punto di fuga, pensare ad eventuali piani B e C, ricordarsi delle frasi, ricordarsi delle movenze, trasformando questo gioco quasi in un simulatore di vita da sicario.

Ed anche qui, il fattore realtà è importante: scopriremo come, al fine di concludere una missione, riusciamo ad avere più modi per uccidere il bersaglio: uccisione violenta, incidente domestico, veleno, spavento, annegamento… insomma, possiamo sbizzarrire la fantasia nella bellezza delle uccisioni violente.

Insomma, Hitman 2 è un gioco divertente che diverte, permettendo anche di rigiocare le missioni più e più volte, senza stancarsi mai. Aggiungete a questo anche la presenza dei Bersagli Elusivi, uno su tutti, l’Immortale, interpretato da Sean Bean.

Il contorno di ambientazione ed IA non è da sottovalutare. Uccidete qualcuno nel giardino del vicino? Chiameranno la polizia, che vi arresterà su quel bellissimo prato inglese.

Un gioco quasi esente da difetti, con musica d’atmosfera ben studiata, porta una lamentela, forzatissima, solo sulla lingua inglese ed i sottotitoli in italiano. Ma come detto, diventa una lamentela molto forzata.

Un punto negativo però va espresso: chi ha apprezzato il primo capitolo – o prima stagione – apprezzerà anche questo secondo, con nuove mappe curate in ogni dettaglio. E chi non ha giocato al primo, con il Legacy Pack, potrà avere quelle mappe in questo capitolo. Ma la domanda spontanea è la seguente: era necessario un secondo capitolo, o avrebbero potuto inserire nuovi dlc collegati al primo? Domanda più che provocatoria, per concludere la recensione di un gioco che si rivelerà fenomenale per gli amanti della saga.

Hitman 2, in conclusione, è un ottimo capitolo di questa nuova vita dell'Agente 47. Consigliato a tutti gli appassionati di giochi stealth e di simulatori di vita da sicario.

SCHEDA GIOCO

  • RILASCIO: 13/11/2018
  • GENERE: Stealth
  • SVILUPPATORE: IO Interactive
  • PUBLISHER: Warner Bros
  • PIATTAFORMA: Playstation 4, Xbox One, PC
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 5 VIDEOGIOCHI DEL MESE

SEGUICI SU FEEDLY

follow us in feedly

Good

  • Gameplay solido
  • Graficamente ottimo
  • Il Legacy Pack è una vera chicca
  • Libertà infinita di movimento

Bad

  • Per un nuovo giocatore, potrebbe risultare molto frustrante agli inizi
  • Il Multiplayer non è che sia eccezionale
  • Non ci sta la possibilità di uccidere dei ciclisti.
8.5

Ottimo

Laureato in giurisprudenza, che fa il fotografo, mentre manda avanti il mondo.
Average User Rating
9.5
1 vote
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password