L’Ombra della Guerra: La Lama di Galadriel – Recensione

VIDEOGAMES

ATTENZIONE, IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA CAMPAGNA PRINCIPALE!

La Lama di Galadriel è finalmente approdato sul mercato, con l’obiettivo di espandere l’esperienza dell‘Ombra della Guerra, eccellente titolo ambientato nella Terra di Mezzo.
Questa prima espansione (delle due previste) si colloca dopo le vicende della campagna principale, dove nelle fasi finali vediamo Talion venir tradito da Eltariel e Celebrimbor, i quali lo lasciano in balia della morte senza l’Anello del Potere che gli permetteva di vivere. In un gesto estremo, Talion decide di indossare l’anello dei nazgul affinchè possa continuare a vivere, pagando un caro prezzo: diventare uno dei Nove.
La Lama di Galadriel

NATA PER CACCIARE
Ad introdurci a questo nuovo arco narrativo troviamo un video nel quale Galadriel (che ha le fattezze di Cate Blanchett) ordina ad Eltariel di tornare a cacciare i nazgul restanti, e di conseguenza dovrà vedersela anche con Talion.
Dopo un breve combattimento, scopriamo che il ramingo non ha ancora perso il senno, e il fulcro della storia si concentrerà sul reclutare nuovi potenti orchi con i quali difendere le proprie fortezze o distruggere quelle nemiche, nella speranza che Talion resti un nostro alleato.
Eltariel si differenzia da Talion in alcune abilità chiave che ruotano intorno al concetto di Luce, le quali donano un po’ di varietà ai combattimenti, anche se la mancata possibilità di prendere il controllo degli orchi nemici si fa sentire.
Potremo potenziare il personaggio attraverso delle missioni secondarie, che ci faranno combattere contro degli orchi leggendari che ci doneranno set di equipaggiamento dotati di caratteristiche uniche.

La Lama di Galadriel ci permetterà di indossare la skin di Eltariel anche nella campagna principale, nonché di poter importare nella storia di Talion gli orchi assoldati nell’espansione. Per completare al 100% il dlc saranno necessarie circa 4 ore, un tempo un po’ esiguo considerato il costo del pacchetto di 14.99 euro.

 

La lama di Galadriel non porta grandi innovazioni a livello di gameplay né tanto meno nuove aree di gioco, delle quali se ne sente un forte bisogno. A compensare questi elementi troviamo una trama interessante che regala alcuni momenti che mai ci saremmo aspettati di vivere, complice anche il punto di vista inedito che ci permette di vivere le vicende di Talion dall'esterno. Se avete apprezzato il gioco principale e volete passare qualche altra ora nella Terra di Mezzo senza grandi pretese, questa è l'occasione giusta.

SCHEDA GIOCO

  • RILASCIATO: 06.02.2017
  • GENERE: Action RPG
  • SVILUPPATORE: Monolith Productions
  • PUBLISHER: Warner Bros. Interactive
  • PIATTAFORMA: Playstation 4, Xbox One, PC 
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 VIDEOGIOCHI DEL MESE

SEGUICI SU FEEDLY

follow us in feedly

Good

  • Vivere Talion da un altro punto di vista
  • La trama
  • Il finale aperto che lascia spazio a speculazioni

Bad

  • Nessuna nuova area di gioco
  • Completabile in poche ore
  • A livello di gameplay potevano osare di più
6.5

Discreto

Classe 1996, nato con il joystick della Ps1 in mano avviando la carriera videoludica attraverso giochi del calibro di Spyro e Medievil. Amante di (quasi) tutto ciò che viene etichettato come “da nerd”, tenta ogni giorno una via di fuga dal mondo reale tramite videogiochi, film, fumetti e serie tv. Si sente segretamente Batman.
Average User Rating
7.9
5 votes
Rate
Submit
Your Rating
0

Lost Password