Magus Of The Library: recensione del primo volume

Tra avventura, magia e biblioteche

Mattia Forleo 8 Gen 2021

Oggi vi parlerò di Magus Of The Library, un seinen realizzato da Mitsu Izumi, autrice anche del famoso Ano Hana, tratto dall’opera Kafna del vento, scritto da Sophie Schwimm, e tradotto da Hiroto Hamada. Il manga conta momentaneamente 4 volumi in Giappone e 3 in Italia, pubblicati dalla Planet Manga al prezzo di copertina di 7,00£.

La storia è ambientata in un mondo misterioso e fantastico, dove vediamo come protagonista un ragazzino, soprannominato “orecchie lunghe” da ogni membro del villaggio, il quale vive nella parte più povera del paese. La sua povertà e il suo sangue misto sono però per lui un motivo di sofferenza, vive infatti con la sorella maggiore, che lavora duramente per consentire al fratellino di studiare, e viene continuamente preso di mira dai giovani più ricchi. In aggiunta a ciò, sempre a causa della sua posizione sociale, non può dilettarsi nella sua passione, ovvero la lettura. Gli viene infatti vietato l’ingresso alla biblioteca dal custode, in quanto troppo povero e dunque ritenuto non degno di godere delle letture proposte. L’incontro con un bibliotecario chiamato Sedona, il quale sosteneva che i libri dovessero essere disponibili a tutti, cambierà radicalmente la vita del giovane. Sedona lavora infatti nella biblioteca più grande del paese e incoraggia il giovane ad avventurarsi verso nuove meraviglie.

Magus of the library è sicuramente uno tra i volumi numeri 1, in uscita nel 2020 che è riuscito a intrigarmi e appassionarmi maggiormente. Un manga in parte complicato, ricco di spiegazioni e approfondimenti sui libri e su come essi vengono restaurati, ma in ogni caso un’ottima lettura. La storia è coinvolgente fin dal principio, partendo da un bambino a cui piacciono i libri ma a cui non ne è permessa la lettura per il semplice fatto di essere povero e un sangue misto. La bellezza dei disegni di quest’opera, i quali possono essere considerati come un vero e proprio capolavoro, viene preannunciata fin dalla copertina. All’interno si troveranno infatti tavole raffinate, dettagliate e pulite, ma soprattutto, estremamente realistiche; le quali permettono all’autore di trasmettere le emozioni e le sensazioni che vuole imprimere sulla carta. In quest’opera si mischiano in modo eccellente vari generi. Si può trovare infatti un’unione di fantasy e realismo, avventura e azione, magia e storia. I personaggi non sono disposti in maniera casuale, infatti ognuno di essi svolge un ruolo fondamentale all’interno del racconto, a partire dal bibliotecario, il quale tenta di impedire al giovane di leggere libri, fino ad arrivare ai kafna, i ricercatori di libri, che svolgono ciascuno una funzione diversa. La tematica relativa all’importanza dei libri cartacei, inoltre, risulta essere innovativa ed estremamente attuale, in un mondo dominato dalla tecnologia e dove le letture sono prevalentemente in digitale.

CONCLUSIONI: Un'opera consigliata agli amanti dei libri e dei bei disegni, i quali sapranno sicuramente apprezzare le spiegazioni a riguardo e in particolar modo il tratto realistico dell'autrice.

VOTO FINALE: 8

SCHEDA FUMETTO

  • DATA RILASCIO: 20/08/2020
  • SOGGETTO: Mitsu Izumi
  • SCENEGGIATURA: Mitsu Izumi
  • DISEGNI: Mitsu Izumi
  • COLORI: Bianco e nero
  • CASA EDITRICE: Planet Manga
ULTIME NEWS






Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento