Paul Walker: oltre Fast and Furious

Un uomo di una generosità immensa

Paul Walker è stato un attore statunitense famoso per il suo ruolo da protagonista nel franchise The Fast and the Furious, (qui potete trovare la nostra recensione dell’ottavo capitolo, il primo senza Walker). Era apparso anche in altri film popolari come ‘Varsity Blues’, ‘Eight Below’, ‘Timeline’, ‘Into the Blue’, ‘Joy Ride’ e ‘Running Scared’. Nato da genitori che lavoravano nel campo della moda e quindi esposto al mondo del business fin da bambino, non è sorprendente che abbia sviluppato un precoce interesse per la recitazione. Fin da piccolo ha cominciato a fare qualche apparizione in ruoli in alcune serie televisive. Si avventurò nel mondo del cinema da adolescente con la prima vera apparizione nel film horror / commedia ‘Non aprite quell’armadio‘. Lasciati alle spalle i suoi giorni televisivi ha ben presto guadagnato la reputazione popolare di teen star. I suoi ruoli in film adolescenziali, e il suo volto noto hanno contribuito alla facile transizione verso ruoli più maturi. La vera opportunità che non si è lasciato scappare è stata quando fu scelto per interpretare Brian O’Conner in ‘The Fast and the Furious‘, che lo consacrarono come star di grande successo ad Hollywood.

paul walker

Paul Walker film

Molti sono stati i film girati da Paul Walker, oltre alla saga di Fast & Furious, infatti lo abbiamo potuto vedere nei seguenti film:

Non aprite quell’armadio (Monster in the Closet), regia di Bob Dahlin (1986)
Tammy e il T-Rex, regia di Stewart Raffill (1994)
Superfusi di testa (Meet the Deedles), regia di Steve Boyum (1998)
Pleasantville, regia di Gary Ross (1998)
Kiss Me (She’s All That), regia di Robert Iscove (1999)
Varsity Blues, regia di Brian Robbins (1999)
Bangkok, senza ritorno (Brokedown Palace), regia di Jonathan Kaplan (1999) – non accreditato
The Skulls – I teschi (The Skulls), regia di Rob Cohen (2000)
Fast and Furious (The Fast and the Furious), regia di Rob Cohen (2001)
Radio Killer (Joy Ride), regia di John Dahl (2001)
2 Fast 2 Furious, regia di John Singleton (2003)
Timeline – Ai confini del tempo (Timeline), regia di Richard Donner (2003)
Un amore sotto l’albero (Noel), regia di Chazz Palminteri (2004)
Trappola in fondo al mare (Into the Blue), regia di John Stockwell (2005)
Flags of Our Fathers, regia di Clint Eastwood (2006)
8 amici da salvare (Eight Below), regia di Frank Marshall (2006)
Running (Running Scared), regia di Wayne Kramer (2006)
Bobby Z, il signore della droga (The Death and Life of Bobby Z), regia di John Herzfeld (2007)
Lazarus Project – Un piano misterioso (The Lazarus Project), regia di John Patrick Glenn (2008)
Fast & Furious – Solo parti originali (Fast & Furious), regia di Justin Lin (2009)
Takers, regia di John Luessenhop (2010)
Fast & Furious 5 (Fast Five), regia di Justin Lin (2011)
Fast & Furious 6 (Furious 6), regia di Justin Lin (2013)
Pawn Shop Chronicles, regia di Wayne Kramer (2013)
Vehicle 19, regia di Mukunda Michael Dewil (2013)
Hours, regia di Eric Heisserer (2013)
Brick Mansions, regia di Camille Delamarre (2014) – postumo
fast and furious 7 (Furious 7), regia di James Wan (2015) – postumo

Incidente Paul Walker

Tragicamente, un incidente d’auto ha tolto la vita di Paul Walker nel 2013, quando aveva solo 40 anni. La sua Porsche si è schiantata contro un palo della luce, poi contro un albero prendendo fuoco a seguito dello schianto. Per Walker ed il suo amico Roger Rodas, alla guida dell’auto al momento dello schianto, non c’è stato nulla da fare.
Walker e Rodas avevano programmato di aiutare i sopravvissuti del tifone Haiyan nelle Filippine, tramite un’opera di beneficenza ospitata in un car shop acquistato da Rodas, il sito internet del car shop invitava i clienti all’evento: “Charity Toy Drive & Automotive Social Gathering.”
Durante la stagione delle vacanze, molti bambini economicamente svantaggiati di tutto il mondo si trovano ad affrontare lo stesso dilemma anno dopo anno, la mancanza di gioia e di allegria,” si legge sull’invito. “Il nostro obiettivo è quello di essere in grado di fornire aiuti ai meno fortunati. Nella speranza di aiutare a farli crescere fiduciosi, responsabili e produttivi giovani adulti.

Paul Walker non è morto

Ebbene si, ci sono state addirittura delle voci circolate che affermavano di un Paul Walker vivo.  Infatti girava un video bufala che cercava maldestramente di narrare i fatti accaduti in maniera diversa dalla realtà. Un’ignobile messa inscena architettata da qualche personaggio in cerca di fama.

Paul Walker figlia

Ha compiuto da poco 19 anni Meadow la figlia di Paul Walker. La diciannovenne è frutto della relazione tra l’attore e Rebecca Soteros.  Dopo aver raggiunto la maggiore età, ha cominciato la carriera da modella presso una agenzia americana molto importante.
Meadow sta continuando l’eredità del padre rivolta a missioni di carità. Lo scorso settembre, in onore di quello che sarebbe stato il 42° compleanno di Paul, ha annunciato il lancio ufficiale della Paul Walker Foundation, la cui missione è semplice “fare del bene“. La fondazione fornisce inoltre borse di studio a studenti selezionati e ricercatori che seguono Scienze dell’educazione e della formazione marini, o che lavorano su progressi nel campo.

paul walker

Dopo la sua morte i produttori di Fast and Furious hanno pensato di chiudere il progetto

Walker è morto mentre aveva ancora del lavoro da finire per Fast & Furious 7. C’è stata speculazione su come il cast e la troupe sarebbe andata avanti. C’era una voce riguardo il personaggio di Paul Walker, Brian O’Conner, che sarebbe andato in pensione, invece di venire ucciso in Furious 7. In realtà, i produttori in origine hanno considerato la chiusura di tutto nonostante un film da un miliardo e mezzo di incassi.
Universal Studios aveva dichiarato a proposito “… In questo momento riteniamo che sia nostra responsabilità fermare la produzione di Furious 7 per un periodo di tempo in modo da poter valutare tutte le opzioni disponibili per andare avanti con il franchising …” Lo studio in seguito ha ricreato il personaggio di Walker mescolando scene già girate, CGI, filmati non utilizzati dai film precedenti, e utilizzando i suoi fratelli Caleb e Cody Walker come controfigure per le scene d’azione. Da poco è uscito Fast and Furious 8, ma questa è un’altra storia.

La generosità di Paul Walker

Ci sono racconti riguardo l’incredibile generosità di Walker.
CNN ha confermato una storia di una decina di anni fa in un caldo agosto, quando Walker aveva notato un giovane soldato americano che voleva acquistare un anello di nozze per la sua fidanzata in una gioielleria di Santa Barbara.
Lo sposo era appena tornato dal servizio in Iraq, e stava per essere riassegnato presto ad un nuovo compito e voleva comprare un anello nuziale, ma disse che non poteva permetterselo,”  questa la dichiarazione della commessa Irene King alla CNN, poi ha continuato “Non credo che il soldato avesse capito quanto costosi fossero quegli anelli…circa $ 10.000.”
La coppia a quanto pare non sapeva chi fosse Walker, la King ha continuato dicendo:
Walker ha chiamato il manager dicendogli, testuali parole ‘Metta l’anello di quella ragazza sul mio conto’. “Walker ha lasciato tutti i suoi dati di fatturazione, e l’affare è stato concluso. La coppia era sbalordita. Lei era entusiasta non credendo che qualcuno al mondo potesse fare una cosa del genere.” La commessa l’ha definita “la cosa più generosa che abbia mai visto.”

paul walker

Ci manca davvero tanto una persona come Paul Walker.

 

Amante di cinema sin dalla più tenera età, è cresciuto guardando ogni tipologia di film. I suoi generi preferiti sono horror, fantastico e fantascienza. Le pellicole che lo hanno segnato nel profondo sono Essi vivono, la Cosa, Aliens, Psycho, I guerrieri della notte. Appassionato di grafica e arti visive, colleziona manifesti a tema cinematografico.

Lost Password