JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

N-FILES

JOKER: DIVERSE ANIME, DIVERSE RISATE!

Parlando di Batman è quasi impossibile non pensare alla sua nemesi storica, il pagliaccio criminale più famoso della storia dei comics: il Joker!

Comparso per la prima volta su Batman n. 1 del 1940, il personaggio creato da Jerry Robinson, Bill Finger e Bob Kane è da sempre uno dei cattivi più rispettati e amati dei fan del Cavaliere Oscuro; gran parte del suo fascino deriva non solo dalla sua totale mancanza di controllo ma anche dalle sue origini misteriose, che ancora oggi sono un enigma (se si escludono le versioni date da Moore e Bolland in The killing Joke o da Brubaker e Mahnke in L’uomo che ride).

Se nella sua lunga carriera editoriale il Joker ha vissuto varie versioni di sè, la nostra attenzione oggi si basa sulla sua presenza sul grande schermo.

CESAR ROMEO (1966)

Nel film Batman (1966) e nella serie omonima il personaggio del Clown viene interpretato dall’attore Cesar Romeo. Questo Joker si rifà molto alla visione di Dick Sprang specie per l’abbigliamento; dal punto di vista caratteriale, si tratta di un Joker che sembra preferire più la sua anima burlesca ed eccessiva, simile alla versione più “pacata” del personaggio. Curiosamente, nonostante fosse il meno pericoloso dei nemici presenti nel telefilm, fu anche quello che tornò più di frequente nella serie; il successo dell’interpretazione di Romeo fu la salvezza del personaggio anche nella realtà cartacea, dato che l’editore DC del periodo nutriva poca ammirazione per il Joker ed aveva tentato di limitare drasticamente la sua presenza nella Gotham degli anni ’60!

JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

JACK NICHOLSON (1989)

Il primo Joker al cinema. Per il ruolo del criminale dalla risata folle si narra che fosse stato lo stesso Bob Kane, il creatore di Batman, a volere che Tim Burton scritturasse Nicholson; la mimica dell’attore in effetti sembra emergere al meglio nelle folli espressioni del Joker, così come le sue movenze paiono uscire direttamente dai comics.

Questo Joker riesce a creare una sintesi perfetta fra la visione scanzonata degli anni ’60 e l’animo violento e sociopatico tipico del Joker a cavallo degli anni ’70 e ’80. Il Joker di Jack Nicholson è considerato uno dei più riusciti cattivi della storia del cinema (in una classifica della AFI è al 45° posto)

JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

HEATH LEDGER (2008)

Il Joker più oscuro e anarchico che si sia mai visto! L’interpretazione data dal compianto Ledger e per il suo Joker è stata semplicemente straordinaria; è un personaggio estremo, senza regole, oscuro quanto il Batman della pellicola. Ledger passò sei settimane chiuso in un albergo per perfezionare la propria recitazione, ispirandosi alle movenze di Malcom McDowell per il suo Alex Le Grange di Arancia Meccanica, mentre la versione cartacea che più guido l’attore fu proprio The killing Joke!

Questo Joker è imprevedibile, senza fini, apparentemente guidato solo dal suo caos interiore; la sua continua voglia di cambiare le proprie origini è una citazione proprio al fumetto di Moore, in cui il Joker sosteneva che “Se proprio devo avere un passato, preferisco avere più versioni possibili!“. Il pubblico italiano ha avuto la fortuna di poter godere di un doppiatore eccezionale come Adriano Giannini, che ha dato un carisma e un senso di inquietudine perfetto al personaggio. Curiosamente, fu proprio il padre dell’attore, Giancarlo, a doppiare Jack Nicholson nel ruolo del Joker nella pellicola del 1989!

JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

JARED LETO (2016)

In Suicide Squad per la prima volta vedremo un Joker che non si scontra con Batman, ma che cerca di salvare il proprio amore, Harley Quinn.

L’interpretazione di Leto è sicuramente un qualcosa di oltre rispetto alla visione più sfrenata del Joker, anche se l’ispirazione per questa versione sembra arrivare dalle storie più recenti del Crociato di Gotham; risata inquietante, un look molto moderno possono far storcere il naso a più di un appassionato, ma bisogna considerare il nuovo contesto in cui la Dc ha deciso di far muovere i propri personaggi! Jared Leto ha detto di aver adorato vestire i panni del Joker, e di sperare di tornare a ridacchiare, magari come antagonista di Bat-Affleck!

JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

MARK HAMMILL (1992)

Sembra incredibile, ma per quasi 25 anni la voce ufficiale del Joker in cartoons e videogames è stata proprio quella di Lukle Skywalker.

Sebbene il pubblico italiano non abbia potuto goderne, la risata di Hammill è divenuta la principale rappresentazione del personaggio fuori dai fumetti; gracchiante, agghiacciante e folle, la capacità di Hammill di dare al suo Joker un’anima folle e mutevole è una delle migliori interpretazioni del personaggio. In Italia però non possiamo lamentarci, dato che abbiamo avuto un maestro del doppiaggio come Riccardo Peroni, che per anni ci ha regalato un Joker straordinario e folle!

JOKER: LE TANTE FACCE DEL CLOWN DEL CRIMINE

E dopo questa bella carrellata di Joker, non ci resta che mostrarvi un filmato in cui sono riunite tutte le migliori risare del pagliaccio criminale! Mettiamo un bel sorriso su quei faccini!

Inviato Speciale e Nerd di alto lignaggio, le sue prime parole sono state “spazio, ultima frontiera”; ha indagato nei misteri della galassia con R. Daneel Oliwav e cavalcato vermi delle sabbie su Dune, salvo poi venire arruolato nella Flotta Stellare e arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima. Esperto di Warhammer 40k, Star Trek e Star Wars,appassionato di rpg, rts e fps, vi mostrerà cose che voi nerd non potreste immaginare.

Leave a Reply

Lost Password