Super Mario Bros la storia di un mito (parte 2) – N-Files

N-FILES

Dopo aver parlato della nascita di Super Mario Bros, in questa seconda parte, analizziamo il percorso fatto. Negli anni i titoli di Mario sono stati veramente tanti, su tutte le console Nintendo. Alcuni di questi titoli sono stati fondamentali per l’evoluzione del brand e dei platform. Negli anni oltre alla saga si Super Mario Bros, sono state sviluppate altre avventure parallele. I vari Mario Kart, Mario Party, Wario Land, Yoshi e Luigi tutti hanno avuto il loro sviluppo. Noi però ci concentreremo su quella che è l’evoluzione della saga principale che ha appassionato milioni di videogiocatori. Dal primo iconico capitolo di cui abbiamo già parlato sono scaturiti altri titoli che hanno dominato la scena.

Nel 1986 esce la continuazione naturale del primo capitolo chiamato The Lost Levels. Purtroppo risultò un fallimento, la difficoltà elevata rendeva poco accessibile il gioco ai più, inoltre per accontentare l’occidente fu rivisitato e corretto, uscendo col nome di Super Mario Bros 2. Anche in occidente fu un flop, gli elementi di Mario erano troppo distanti e differenti dal brand, questo non piacque. La Nintendo volle mettere una pezza, giustificando il tutto come un sogno fatto da Mario, come si vede nel finale.
Nel 1988 esce finalmente Super Mario Bros 3 che amplia ed arrichisce il brand. Nuovi potenziamenti e nuovi nemici entusiasmano il pubblico, come la nuova mappa. In questo capitolo la mappa infatti è a “scelta”, sarà il giocatore a scegliere il percorso da fare. I livelli inoltre hanno uno scorrimento anche verticale, oltre alla doppia direzione di quello orizzontale.

Il 1990 è l’anno del botto! Esce infatti su Super Nintendo Entertainment System (SNES): Super Mario World. Il pool dei livelli cresce notevolmente, passando a 72 divisi tra 7 mondi definiti “principali” e due segreti. L’innovazione non si ferma, infatti Mario ha nuove mosse e possibilità come il salto avvitato e la possibilità di raccogliere oggetti. Viene introdotto anche una specie di inventario, che permette di tenere un potenziamento di riserva. Il co-protagonista di Mario diventa Yoshi che potrà essere cavalcato e avrà potenziamenti in base a cosa mangia. Il seguito sarà Super Mario World 2: Yoshi’s Island che nel 1995 lancià come protagonista proprio Yoshi.


SUPER MARIO 64 È LA SVOLTA VERSO IL FUTURO DEI PLATFORM


Nel 1996 la svolta assoluta: esce Super Mario 64 sulla nuova console: la Nintendo 64. Questo fu un successo senza precedenti, considerato tutt’ora uno dei più bei giochi di sempre, segna l’inizio delle avventure 3D di Mario. Il nostro beniamino dovrà salvare di nuovo la principessa Peach dalle grinfie di Browser che ha conquistato il castello. I mondi non saranno accessibili da una mappa, ma entreremo nei vari quadri del castello per conquistare le super stelle. Saranno necessarie 70 stelle per affrontare Browser, ma i completisti come me sanno benissimo che se ne possono prendere molte di più: 120! I potenziamenti nuovi sono sublimi, il fatto di farli agire tramite il cappello è il colpo di genio. Rosso per volare, verde per diventare invulnerabile e blu per essere trasparenti. Dal 1996 il dominio di Mario diventa sempre più evidente grazie proprio a questa cassetta.

Nel 2002 fa il suo avvento Super Mario Sunshine per Game Cube, seguito del 64. Viene introdotta una super pistola ad acqua con cui potremo sconfiggere i nemici. Nel 2006 su Nintendo DS esce New Super Mario Bros, che raccoglie e mette insieme tutti gli elementi dei precedenti capitoli. Inoltre sancisce il ritorno del potenziamento “spara fuoco” ottenibile dal fiore. Nell’agosto del 2012 è uscito il secondo capitolo sempre per console portatile: la Nintendo 3DS.


MARIO NON SI FERMA DAL REGNO DEI FUNGHI ALLA GALASSIA


Nel 2007 esce il grandioso Super Mario Galaxy per Nintendo Wii. Esso sfrutterà i nuovi controlli di rilevazione dei movimenti e ci catapulterà direttamente nell’universo. Mario questa volta dovrà infatti affrontare un’avventura galattica. Tra pianeti ed asteroidi con gravità diverse e nuovi potenziamenti, questo capitolo ebbe di nuovo un successo spaventoso. Nel 2009 New Super Mario Bros approderà anche su Wii. Il secondo capitolo: Super Mario Galaxy 2 uscirà nel 2010 e sarà la continuazione naturale del primo. Super Mario 3D Land esce nel 2011 con due principali potenziamenti la foglia Tanooki e la foglia Procione.

Nel 2012 oltre al capitolo citato prima, esce anche New Super Mario Bros per Wii U, per la stessa console l’anno dopo uscirà anche Super Mario 3D World. Nel 2017 è stata annunciata l’uscita di Super Mario Odyssey che sembra si discosterà dal regno dei funghi. Questi sono a grandi linee tutti i titoli della saga principale, chi più chi meno hanno tutti avuto un impatto sul mercato. La storia di Super Mario ha veramente prodotto una quantità di titoli spaventosa ed incredibilmente tutti di successo. L’interesse dei fan è cresciuto così tanto, che oltre a videogiochi sono state fatte tante altre cose col brand di Mario. Questo però lo tratteremo nella terza parte di questo approfondimento su Mario.

Si narra che sopravviva solo grazie a costanti endovene di videogiochi, online, offline, PC, console, l’importante che dia la giusta dose di Nerdina alla giornata. Dopo aver scoperto manga e anime non c’è stato più nulla da fare, la dipendenza da Nerdina è andata fuori controllo. Ora scarica i forti accumuli di Nerdina scrivendo articoli, conscio che non basterà per disintossicarsi.

Lost Password