TOP 10: FILM CULT DA RECUPERARE IN QUARANTENA! (1990-2000)

Irene Stella , , 4 Apr 2020

Dopo la TOP 10: FILM CULT DA RECUPERARE IN QUARANTENA! (1970-1990), continua la nostra classifica TOP 10: FILM CULT DA RECUPERARE IN QUARANTENA! (1990-2000) con film da recuperare in questi lunghi giorni di quarantena. Oggi proponiamo 10 film (+1) che hanno fatto la storia del cinema dal 1990 al 2000 premettendo che è stato difficile dover far rientrare in soli 10 titoli tutti i capolavori che sono stati partoriti in soli 10 anni e che quindi ne abbiamo inserito uno extra.

10 – Il silenzio degli innocenti (1991)

Buffalo Bill è un serial killer che uccide e scuoia giovani donne. Gli omicidi avvengono in varie zone del territorio statunitense; l’FBI brancola nel buio, non andando oltre l’attribuzione dei delitti ad un unico assassino. L’ultima carta giocata dal capo della polizia federale Jack Crawford è quella di chiedere l’aiuto di un uomo che potrebbe conoscere bene la mente del killer: Hannibal Lecter, brillante psichiatra nonché folle assassino dedito al cannibalismo, rinchiuso nel manicomio criminale di Baltimora.

9 – American History X (1998)

Gonfio di rabbia e violenza, Derek, leader di un gruppo di naziskin americani, è finito in galera. Un calvario da cui esce cambiato, guarito e redento. Ora lo aspetta il compito più difficile, salvare dal suo stesso destino il fratello minore, cresciuto nel mito della razza e con il desiderio di emularlo.

8 – Il corvo (1994)

Un uccello nero resuscita un musicista rock perché possa vendicare la fidanzata uccisa un anno prima alla vigilia di Halloween da una banda di teppisti.

7 – Eyes wide shut (1999)

Una coppia dalla vita idilliaca esplora la propria relazione in un mondo sotterraneo di lussuria e fantasie peccaminose.

6 – Lèon (1994)

New York, anni Novanta. Matilde è una ragazzina di 12 anni, scampata alla strage della sua famiglia, affronta il futuro senza il compianto per la perdita e con tutto il suo carico di ingenuità e ostinazione. Il suo incontro con Leon è fatale. L’uomo, un assassino di professione, taciturno e semianalfabeta, diventa il protettore della bimba e i due vivranno in una ambigua complicità.

5 – L’odio (1995)

In un quartiere periferico parigino, scoppia il vento della rivolta dopo il pestaggio del sedicenne Abel da parte della polizia. I giovani della banlieu scendono in strada e si battono tutta la notte con gli agenti. Tra loro ci sono tre amici: l’ebreo Vinz, il maghrebino Said e il nero Hubert, un trio di sfigati, disoccupati, arrabbiati e senza futuro.

4 – Il grande Lebowski (1998)

Los Angeles. La vita di Jeff Lebowski, detto Drugo , scorre tra fumate di marijuana e bevute di White Russian, oltre che con infinite partite di bowling con gli amici fino a che due sicari irrompono nel suo appartamento – credendo di avere a che fare con Jeff Lebowski, un miliardario omonimo del Drugo.

3 – Forrest Gump (1994)

La storia intensa, commovente di Forrest Gump, che seduto su una panchina ci racconta la sua vita. La guerra del Vietnam, l’amico Bubba, l’amore Jenny, la sua famosa e lunghissima corsa e la frase sulla scatola di cioccolatini.

2 – Il miglio verde (1999)

Tratto dal romanzo omonimo di Stephen King, Il corridoio verde è l’ultima passeggiata che porta alla stanza della sedia elettrica, la storia tratta infatti di un omicidio, la presunta colpevolezza e la pena di morte. Un film estremamente commovente.

1 – Trainspotting (1996)

Trainspotting, è ambientato a Edimburgo e racconta la storia di cinque ragazzi scozzesi. Quasi tutti sono eroinomani e vivono di truffe e furti per guadagnarsi la loro dose giornaliera.

0 – Pulp Fiction (1994)

Diretto da Quentin Tarantino e unico nel suo genere. Un intreccio di storie malavitose con personaggi atipici, in cui la narrazione rimane sempre fluida, lineare e comprensibile.

Sperando di allietare un po’ le giornate di tutti, vi aspettiamo con la prossima TOP 10: FILM CULT DA RECUPERARE IN QUARANTENA! (2000-2010).