Walking Dead Our World – la recensione

Walking Dead Our World – la recensione

Recensione e spiegazione di Walking Dead Our World, il nuovo walking game ispirato al noto fumetto di Robert Kirkman, diventato poi anche una serie televisiva.

Il concetto di questo gioco è molto semplice, cammini e trovi gli zombie. Nulla di più semplice vero?

Il gioco si presenta così, senza AR: zombie fermi, in attesa del primo sparo. Appena si sparerà, i vaganti verranno verso il giocatore.

Walking Dead Our World è un gioco d’azione che ci farà immergere nell’apocalisse zombie grazie al sistema di google maps ed alla realtà aumentata – per ora solo sugli smartphone top gamma.

Il gioco sfrutta la realtà aumentata per creare l’ambientazione base dove esplorare il mondo di gioco, uccidere vaganti, salvare altri personaggi, trovare scorte e costruire rifugi.

Il gioco è ispirato non ai fumetti, ma alla serie televisiva, difatti come alleati si potranno trovare Rick, Daryl, Michonne, più altri personaggi random. E qui viene inserita la prima novità, circa l’equipaggiamento del giocatore: potremmo equipaggiare armi e compagni.

Le armi sono tutte da fuoco, oltre alle granate, mentre i compagni cambiano in base al proprio equipaggiamento, Michonne ha la katana, Rick la pistola, e via discorrendo.

Il gameplay permette di collaborate con altri giocatori in sfide settimanali, e di creare una gilda con varie missioni, che faranno guadagnare al personaggio varie carte armi, carte personaggi, carte utility, e soldi, per potenziare il tutto.

Inoltre il gioco permette di costruire diversi tipi di rifugio, che permetterà, portando dei sopravvissuti, di avere carte per armi, personaggi e potenziamenti vari.

Sicuramente meno frustrante di un pokèmon go, visto che è più semplice una pistola di una pokèball, ed anche meno stancante, visto che non è necessario camminare e macinare chilometri.

Qui di seguito qualche screen del gioco.

Il solito avvertimento per non farvi investire.

Qui inizia il tutorial. Il personaggio ve lo potete scegliere direttamente voi, mentre altri verranno sbloccati successivamente.

Per combattere dovrete tenere sotto controllo l’energia.

Schermata di gioco. Colpite alla testa se potete, per due motivi: – uccisone istantanea; – missioni varie. Usciranno delle missioni da completare ogni secondo, e spesso neanche ve ne accorgerete.

Ecco come si vede il mondo con la collaborazione di google maps.

Sulla destra le missioni personali. Il lucchetto sulla missione che vedete con il cartello giallo, significa che non potete ancora partecipare a causa del vostro livello basso.

Le due missioni che vedete prima erano gialle: sono i raid, in cui affronterete tre diverse orde di non morti. Una volta vinto, troverete ricche ricompense.

I sopravvissuti che ho salvato.

Ecco come compare l’assistente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Laureato in giurisprudenza, che fa il fotografo, mentre manda avanti il mondo.

Lost Password