SPECIALE WARHAMMER 40K: GLI ANGELI CADUTI – N-Files

N-FILES

GLI ANGELI CADUTI: IL TRADIMENTO DEI FRATELLI

Durante la nostra avventura con Space Hulk: Deatwing abbiamo avuto modo di sentire spesso un nome riferito ad uno dei capitoli più oscuri della storia degli Angeli Oscuri: gli Angeli Caduti, o semplicemente i Caduti.

Oggi vogliamo scavare nel passato degli Angeli Oscuri, scoprendo finalmente quale sia la reale origine di questi traditori del proprio capitolo e dell’Impero dell’Umanità. Non solo, proveremo anche a capire quale sia il rapporto tra gli Angeli e i loro fratelli perduti, ma soprattutto come questa onta gravi sul loro onore di Astartes! Questa maledizione sul capitolo affonda le proprie origini nel periodo più osCuro dell’Impero, l’Eresia di Horus, quando il sogno dell’Imperatore si infranse contro il tradimento di Horus Lupercal; proprio come la rivolta di Horus, anche in questo caso tutto ha inizio con il tradimento di una delle figure più vicine al primarca degli Angeli Oscuri, Lion El’Jonson: Luther.


IL SEGRETO MEGLIO CUSTODITI DEGLI ANGELI OSCURI: L’ORIGINE DEI CADUTI, I FRATELLI TRADITORI


Luther fu il padre adottivo di Lion, che come ogni primarca venne portato dai poteri del Chaos in remoti pianeti della galassia, in questo caso Caliban, un mondo in cui bestie feroci e immense rappresentavano la minaccia principale, dette Grandi Bestie, che venivano cacciate e controllate da ordini cavallereschi. Quando Luther trovò l’infante Lion e decise di portarlo nella civiltà di Caliban e crescerlo come suo figlio, non immaginava chi egli fosse o quanto la sua importanza avrebbe offuscato il suo mito.Molte delle congreghe di Caliban (ordini simil-cavallereschi) riconoscevano il merito di Luther come miglior cacciatore delle Grandi Bestie, a capo del suo Ordine. Fu però il crescente astro di Lion a prendere il sopravvento, tanto che venne nominato Gran Maestro dell’Ordine ed in un decennio riuscì a sterminare quasi totalmente le Grandi Bestie, attirando nuove reclute nell’Ordine, e questa situazione iniziò a pesare sull’ego di Luther.

Il vero punto di svolta si ebbe con l’arrivo dell’Imperatore su Caliban. Riconosciuto Lion El’Jonson come uno dei suoi figli dispersi, l’Imperatore lo nominò Primarca della Prima Legione, gli Angeli Oscuri, che presero parte alla Grande Crociata, diretti come primo incarico verso il pianeta di Sarosh. Qui avrebbe dovuto provvedere ad una pacifica annessione del mondo all’Impero, ma i saroshi si rivelarono dei traditori, adoratori di una divinità del Chaos, e tentarono con un attentato di uccidere tutto lo stato maggiori degli Angeli Oscuri, imbarcando con uno shuttle diplomatico un ordigno nucleare sulla Invincible Reason, l’ammiraglia della flotta di Lion; scoperto l’inganno, Luther inizialmente avrebbe voluto lasciare che l’attentato avesse successo, ma decise infine di sventare l’attacco con l’aiuto del giovane Bibliotecario Zahariel. Dopo questo evento, le ridotte forse degli Angeli costrinsero il Primarca a mandare un contiNgente sul natio pianeta di Caliban per nuove campagne di reclutamento; fidandosi ciecamente di Luther, Lion inviò proprio lui con altri cinquecento legionari (compreso Zahariel) perchè si facesse carico di questa missione e dell’amministrazione del pianeta in sua assenza. La scelta era intesa come un atto di rispetto e di fiducia, ma per Luther divenne segno che Lion voleva sbarazzarsi della sua figura, allontanandolo dalla gloria.

angeli oscuri caduti

Durante questi decenni di isolamento si venne a creare un forte legame tra le nuove reclute e Luther, visto l’assenza prolungata del Primarca, assorbito a tal punto dalla Grande Crociata da saltare diverse visite programmate. Il carisma, la passione e la dedizione di Luther ai nuovi legionari cementava questa unione, aiutando a mettere in secondo piano la figura del Primarca, mentre Luther si sentiva sempre più padrone di Caliban. I semi del Chaos avevano attecchito nella sua anima. Fu durante il pieno dell’Eresia di Horus che Lion, isolato dalla Battaglia per la Terra a causa di una tempesta del Warp, tornò su Caliban , venendo accolto da fuoco amico all’entrata in orbita. Luther si era rivoltato, e nello scontro tra i due a farne le spese fu Caliban; nello scontro finale, Luther risucì a ferire mortalmente il proprio Primarca, aiutato dai Poteri Perniciosi, ma rinsavì prima di ucciderlo, pentendosi e riconoscendo il proprio errore,. Ma il Chaos non perdona, e fu così che punì Luther pero il suo fallimento scatenando una ondata di warp che catturò tutti i Traditori nelle fila degli Angeli Oscuri, disperdendoli nello spazio e nel tempo e riducendo a frammenti l’intera Caliban! Del mondo si salvarono solo alcuni lembi di terra, ma su uno si salvò la fortezza-monastero del capitolo, che venne trasformata in una base spaziale chiamata La Rocca.

Nessuno, all’infuori delle più ristrette cerchie degli Angeli Oscuri conosce questa storia. Questo segreto viene custodito molto gelosamente, perché l’Eresia di Horus mostrò come anche gli Space Marines potessero venire irretiti dai poteri del Chaos: come avrebbe reagito l’Impero di fronte a questa rivelazione? Gli Angeli Oscuri decisero di isolarsi maggiormente dal resto dei Capitoli, dedicandosi in modo ossessivo a difendere l’Impero e combattere il Chaos. Tuttavia, domande sorsero sulla distruzione di Caliban e la morte di Lion, e mezze verità e menzogne furono necessarie, soprattutto per tenere a bada la nascente Inquisizione.

Per gli Angeli Oscuri era una questione d’onore, un dovere ricondurre i propri fratelli perduti nella luce dell’Imperatore, definendoli Angeli Caduti, o più semplicemente i Caduti. A conoscenza di questa onta, sono solo i Maestri Capitolari e la Cerchia Ristretta, tra cui la Prima Compagnia, la Deathwing; la loro missione è quella di trovare questi Traditori, e catturarli vivi, onde poter tentare una redenzione, per poi giustiziarli come Figli dell’Imperatore e non come marionette del Chaos. Questa caccia ebbe inizio solo dopo che alcuni Bibliotecari rilevarono il ritorno di alcuni dei fratelli caduti, intuendo la tremenda verità legata alla Caduta di Caliban; non tutti i Traditori si schierarono col Chaos, alcuni decisero di intraprendere la carriera di mercenari, altri di cercare redenzione attraverso un silente servizio a favore dell’umanità. Per gli Angeli Oscuri e gli incaricati di dar loro la caccia, ovvero i capitoli successori,che hanno preso il nome di  Unforgiven (Coloro che non dimenticano o i Senza Perdono , questo non conta, importa solo la punizione.

Una volta catturati i Caduti vengono portati nei sotterranei della Rocca, dove vengono interrogati per scoprire il loro passato, i loro peccati, nel tentativo di cercare un pentimento, prima di giustiziarli. All’interno di questi meandri, protetta da rune e protezioni di ogni genere, vi è una stanza, detta Oracolo Nero, in cui vine tenuto ancora oggi prigioniero una figura la cui memoria sembra persa da millenni: Luther. Corrotto e reso folle dai Poteri Perniciosi, Luther nei secoli è divenuto fonte di oracoli, capace di predire la presenza di altri Caduti o in grado di indicare la posizione di reliquie perdute del Capitolo. Nessun Capellanno-Interrogatore o Bibliotecario della Cerchia Interna è però mai riuscito a ottenere una confessione o un pentimento da parte di Luther.

Durante un interrogatorio emerse però un particolare aspetto della Caduta di Caliban. Sotto torchio da parte del Capellano-Interrogatore Boreas, il fu Maestro Capitolare Astelan rivelò che l’attacco di alcuni dei Caduti a Lion fu deciso perché si temeva che il Primarca si fosse unito alla schiera di Horus o stesse meditando di farlo. Il sospetto era nato perché in giovane età Lion era entrato in contatto con i Poteri Perniciosi, ma soprattutto a causa della strana tempistica che gli aveva impedito di prendere parte alla Battaglia della Terra; secondo alcuni, per un fine stratega come Lion, noto per sapere sempre cogliere l’attimo vincente, era la prova che il Primarca volesse attendere l’andamento dello scontro decisivo, per poi schierarsi con il vincitore. Secondo Astelan, erano gli Angeli Oscuri di Caliban, in quel momento, a difendere la volontà dell’Imperatore! A riprova, il Caduto segnalò come Luther poteva essere non sotto l’influenza del Chaos ma dell’Imperatore stesso, visto che la maggior parte dei Legionari anziani presenti su Caliban al momento erano originari della Terra, resi tali direttamente dall’Imperatore; sempre secondo questa ricostruzione, Luther tentò una conciliazione con Lion, che rifiutò e che fu ferito mortalmente da Luther stesso come estremo tentativo di fermare la guerra fratricida tra gli Angeli. Astelan non riuscì però a spiegare in nessun modo la tempesta del Warp che investì Caliban.

Il segreto degli Angeli Caduti è uno dei più reconditi misteri all’interno degli Angeli Oscuri, condiviso solo con alcune delle più alte gerarchi dei Capitoli Successori. Il timore che l’onta del passato possa attirare l’attenzione dell’Inquisizione è uno dei motivi di tale segretezza, al punto che qualunque missione in corso viene immediatamente abbandonato se si sospetta la presenza di un Caduto nelle vicinanze.

Inviato Speciale e Nerd di alto lignaggio, le sue prime parole sono state “spazio, ultima frontiera”; ha indagato nei misteri della galassia con R. Daneel Oliwav e cavalcato vermi delle sabbie su Dune, salvo poi venire arruolato nella Flotta Stellare e arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima. Esperto di Warhammer 40k, Star Trek e Star Wars,appassionato di rpg, rts e fps, vi mostrerà cose che voi nerd non potreste immaginare.

Lost Password

Sign Up