Yona e la principessa scarlatta: riepilogo e analisi del volume 12

Alessia Incorvaia 27 Feb 2020

Yona e la principessa scarlatta: riepilogo e analisi del volume 12

Yona la principessa scarlatta (暁のヨナ Akatsuki no Yona, lett. “Yona dell’alba”) viene pubblicato in Italia a partire dal settembre del 2018 grazie alla Star Comics.

È un manga shōjo di grande successo scritto e disegnato da Mizuho Kusanagi e pubblicato in Giappone a partire dal 2009, successo che ha portato anche alla realizzazione di un anime trasmesso tra il 2014 e il 2015.

La trama del manga ci racconta le avventure della giovane Yona, principessa del regno di Koka, cresciuta dall’affetto del gentile Re Il, la loro vita trascorre serena fino al sedicesimo compleanno della ragazza. Proprio quella notte il Re viene assassinato da Suwon, cugino della principessa di cui lei è innamorata. Costretta quindi a scappare dal castello, grazie anche all’aiuto di Hak (amico di infanzia e guardia del corpo) si reca dal sacerdote Iksu che rivelerà ai nostri protagonisti la leggenda del Re Hiryuu e dei Quattro Draghi. Dopo aver superato svariate difficoltà, la principessa riesce a riunire i Quattro Draghi (Kija il drago bianco, Jaeha il drago verde, Shin-ah il drago blu, e Zeno il drago giallo) e insieme a loro decide di impugnare le armi per difendere il suo regno.

Il volume precedente si conclude con la partecipazione dei nostri protagonisti alla festa Placa-fuoco e con la bellissima danza di Yona. Il dodicesimo volume inizia la mattina dopo la festa, il nostro Yon finalmente riceve le tanto agognate spighe di Iza che potranno salvare la situazione nella tribù del fuoco. Ci accorgiamo poi della presenza di soldati della tribù del fuoco, cosa che insospettisce i nostri protagonisti visto che ci troviamo nel regno di Kai e oltre i confini. In questo capitolo assistiamo anche ad un incontro tra Hazara Li (capo di un potente clan della provincia di Sen) e il generale Sujin Kang (capo della tribù del fuoco) sembra discutano di affari e siano arrivati ad attuare un piano che prenderà il via da lì a tre giorni. Dopo uno scambio di idee tra i dragoni e Yona, la principessa decide di tornare nel regno di Koka per capire meglio cosa stia succedendo.

Nel frattempo nel castello della città di Saika (capitale della tribù del fuoco) arriva la notizia che Hazara Li seguito da un esercito di diecimila uomini ha attraversato i confini per invadere il regno e sta marciando verso la città.

In questi capitoli assistiamo alla preparazione della tribù del fuoco alla battaglia, mentre Yona e i quattro draghi osservano da dietro le quinte l’evolversi della situazione, l’esercito guidato da Hazara Li arriva fuori Saika, ma in un numero inferiore del previsto (solo duemila uomini). La mattina dopo i nostri eroi decidono di attaccare l’esercito visto che non c’era stata nessuna iniziativa da entrambe le parti, non si stava combattendo nessuna battaglia e la cosa inizia a insospettirli.

Alla vista di un esercito molto più grande, formato dai soldati della provincia di sen e quelli della tribù del fuoco, che si dirigono verso sud-ovest quindi verso il castello di Hiryuu si scopre l’alleanza fatta tra Hazara Li e Sujin Kang per attaccare il regno e Suwon.

Yona decide di raggiungere la battaglia in aiuto del regno, mentre l’esercito si trova in una situazione inaspettata infatti Suwon e l’esercito imperiale erano già in attesa della battaglia. Ed è questa la conclusione di questo volume. Sicuramente quello che ci aspetta nel prossimo volume e la battaglia tra i due eserciti e i nostri draghi che combatteranno al fianco dell’esercito imperiale.

Come conclusione infine troviamo un extra molto carino in cui vediamo i nostri protagonisti godersi una giornata di puro relax alle terme.

Siamo arrivati al dodicesimo volume di questa serie, uscito lo scorso 29 Gennaio al prezzo di 4,50 €, con cadenza mensile/bimestrale. Il prossimo volume ci aspetta il 26 Febbraio in tutte le fumetterie e i rivenditori autorizzati.


Tag:, ,

Lascia un commento