Destiny 2: I Rinnegati – Recensione

VIDEOGAMES

Bungie mette tutta sè stessa ne I Rinnegati, la grande espansione di Destiny 2 nonché l’ultima spiaggia per il titolo.

FAR MORIRE UN’ICONA

Come ben saprete, Cayde-6, guida dei cacciatori nonché personaggio simbolo della saga, muore all’inizio della storia ucciso da Uldren Sov, e nonostante fossimo tutti a conoscenza di questo evento, vi posso assicurare che il modo in cui avviene è decisamente toccante e ben reso.
Avrà quindi inizio una nuova avventura carica di vendetta nei confronti di Uldren e dei suoi otto baroni e che ci porterà in una nuova zona, la Riva Contorta, caratterizzata dai colori violacei tipici dell’Atollo, la quale riuscirà ad intrattenerci per un discreto numero di ore grazie alle classiche attività di pattuglia, gli eventi pubblici, i forzieri e via dicendo.

Va lodato il fatto che ne I Rinnegati Bungie abbia diluito la modalità storia portandoti a fare molte altre attività per finirla, come ad esempio le Avventure, che nell’Anno 1 furono mal integrate e spesso ignorate dai giocatori.
Da un punto di vista narrativo è interessante notare come non avremo a che fare con la solita minaccia galattica, ma ci troveremo ad affrontare una missione personale per la quale Zavala non ci fornirà alcun supporto, facendoci sentire quasi “in torto”.
La modalità Storia de I Rinnegati non brilla per longevità, ma compensa comunque con una buona sceneggiatura e un finale criptico che potrebbe evolversi in interessanti storie future.
A metterci i bastoni fra le ruote troveremo una nuova razza, gli Infami, una variante dei Caduti che riesce però a distinguersi per bene da questi ultimi, sia dal punto di vista del gameplay che da quello visivo, dato che si baseranno su degli splendidi colori azzurri combinati ad armi di fuoco che fanno tanto fantasy medievale.
i rinnegati
L’AZZARDO VINCENTE DI BUNGIE

Parliamo ora della nuova modalità Azzardo, la quale ibrida la componente PvP con quella PvE: in pratica insieme ad altri 4 giocatori dovremo sconfiggere varie ondate di nemici, raccogliere il loro drop, depositarlo e sconfiggere il boss finale una volta raggiunta la giusta cifra; ma ovviamente non finisce qui: potremo invadere la squadra nemica per interferire nella loro partita uccidendoli e facendoli perdere tempo.
La modalità risulta perfettamente riuscita e porta una ventata d’aria fresca nel titolo garantendovi diverse ore di divertimento.
Per quanto concerne il Crogiolo, le modifiche sono legate principalmente alla gestione delle armi equipaggiate, con la conseguenza che ora potremo inserire qualsiasi tipo di arma in ogni slot, e ciò ha comportato un forte ritorno dei fucili a pompa nelle arene pvp, i quali ora risultano un po’ fastidiosi e necessiterebbero di un piccolo nerf; nel complesso, il crogiolo continua a risultare divertente e ben bilanciato.
i rinnegati

I DETTAGLI FANNO LA DIFFERENZA

La progressione del personaggio ne I Rinnegati ha subito una forte modifica rispetto al passato, grazie a degli aggiustamenti alle pietre miliari, a una forte riduzione del drop degli engrammi esotici, e a un nuovo sistema di taglie, le quali appaiono ora molto più importanti rispetto al passato.
Innegabilmente salire di luce risulta molto più arduo e lento, ma la cosa si può ritenere positiva, considerato che nei mesi scorsi si raggiungeva il level cap fin troppo velocemente.
Anche il sistema di infusioni dell’equipaggiamento è stato rivisto e anch’esso richiede molti più sforzi, indubbiamente troppi: infatti ora sono necessari anche i nuclei primordiali, oggetti molto rari e costosi che portano il giocatore ad un grinding eccessivo..
Buone notizie per tutti gli amanti del Grimorio di Destiny 1, dato che con i Rinnegati sono stati introdotti i Trionfi e tutta una serie di piccole storie consultabili in game, che faranno la gioia di tutti coloro che vogliono approfondire la lore del gioco.

LA CITTA SOGNANTE E L’ENDGAME

Terminata la storia e raggiunto il livello di luce necessario, otterremo l’accesso alla Città Sognante, una splendida area che ricorda alcune ambientazioni fantasy elfiche e visivamente si differenzia molto da tutto ciò che abbiamo visto fino ad ora nella saga.
Qui oltre alle classiche pattuglie, i settori perduti, i forzieri e i materiali da raccogliere, sarà possibile partecipare all’evento pubblico “Il Pozzo Cieco”, nel quale dovremo collaborare con altri giocatori per resistere a varie ondate di nemici, con una punta di strategia legata a degli elementi che non intendo spoilerarvi; nel complesso si può dire che funziona e diverte senza raggiungere i fasti della Prigione degli Anziani.
Uno degli elementi più interessanti della Città Sognante risiede nelle mutazioni che questo luogo subirà col tempo, magari grazie all’avvenimento di alcuni eventi: ad esempio il completamento dell’incursione ha sbloccato per tutti i giocatori una nuova missione ed un nuovo assalto; se queste sono le premesse si preannuncia una stagione 4 incredibile e mai stantia.

IL DESIDERIO DEI GUARDIANI…

…Ovvero un’incursione come non se ne vedevano da tempo, che è diventato realtà grazie a “L’Ultimo Desiderio”, che rappresenta la ciliegina sulla torta de I Rinnegati.
Il nuovo raid si rivela infatti riuscito sotto diversi punti di vista, grazie ad un gran numero di boss che daranno filo da torcere ai guardiani che tenteranno l’impresa, per non parlare delle numerose sfide che divideranno uno step dall’altro; a chiudere il cerchio, una direzione artistica di tutto rispetto che rende l’incursione bella da vedere oltre che da giocare.

 

Leggi anche la recensione di Destiny 2

Con I Rinnegati, Bungie riesce finalmente a dare lustro a Destiny 2, grazie ad una grande quantità di contenuti di qualità e ad una serie di migliorie ed aggiustamenti di cui il titolo aveva gran bisogno.
Non c'è momento migliore per diventare un Guardiano.

SCHEDA GIOCO

  • RILASCIO: 07/09/2018
  • GENERE: FPS, MMO, Fantascienza
  • SVILUPPATORE: Bungie Studios
  • PUBLISHER: Activision
  • PIATTAFORMA: Playstation 4, Xbox One, PC
pagina Nerdgate il portale nerd

TOP 10 VIDEOGIOCHI DEL MESE

SEGUICI SU FEEDLY

follow us in feedly

Good

  • Grande quantità di contenuti
  • Azzardo
  • L'Incursione
  • L'introduzione dell'arco

Bad

  • La storia poteva durare di più
  • Il fatto che per giocare a questa espansione siano richieste quelle precedenti
8.5

Ottimo

Classe 1996, nato con il joystick della Ps1 in mano avviando la carriera videoludica attraverso giochi del calibro di Spyro e Medievil. Amante di (quasi) tutto ciò che viene etichettato come “da nerd”, tenta ogni giorno una via di fuga dal mondo reale tramite videogiochi, film, fumetti e serie tv. Si sente segretamente Batman.
Average User Rating
9.5
1 vote
Rate
Submit
Your Rating
0

Leave a Reply

Lost Password