10 COSE CHE FORSE NON SAI SU WONDER WOMAN – N-Files

Fabrizio Gallo 9 Feb 2017

Wonder Woman è un supereroe iconico, che si colloca tra i supereroi DC Superman e Batman in termini di notorietà. È un grande momento per Wonder Women ora che la DC ha deciso di dare spazio a questo supereroe femminile con l’uscita del film su Wonder Woman nel corso del 2017, Wonder Woman è interpretata dall’attrice Gal Gadot. Abbiamo già potuto ammirarla nel film DC Batman V Superman: Dawn of Justice che ha segnato la prima apparizione sullo schermo della trinità.

La conosciamo come Wonder Woman, ma molte persone non sanno che è nata come principessa Diana di Themyscira. A differenza di Superman e Batman, non ha avuto innumerevoli adattamenti cinematografici non dando al telespettatore medio il tempo di familiarizzare con il suo background e i suoi poteri. Ora che è finalmente tornata di nuovo alla ribalta della cultura pop, abbiamo creato una lista di 10 cose che forse non sapevate su Wonder Woman!


Unitevi a noi nella lettura di questi 10 fatti di cui forse non eravate a conoscenza su Wonder Woman.


1. WONDER WOMAN È FIGLIA DI ZEUS

Essendo uno degli eroi dei fumetti con più anni di vita editoriale alle spalle, la continuity di Wonder Woman è passata attraverso diverse modifiche nel corso degli anni. Per lungo tempo, la sua storia di origine è rimasta la stessa: la madre la crea dall’argilla e successivamente viene portata alla vita dagli dei greci, il che significa che non aveva padre. I poteri di Wonder Woman erano il risultato delle benedizioni degli Dei, tra cui una forza sovrumana ottenuta da Demetra (dea della Terra) e la super velocità ottenuta da Hermes (Dio dei Messaggeri).
Ma la storia delle origini è stata modificata in modo significativo quando Brian Azzarello ha fatto un riavvio del personaggio come parte della recente Graphic Novel The New 52 della DC. Nel reboot del The New 52, Wonder Woman è in realtà la figlia di Zeus, Re degli Dei. Un produttore di Batman V Superman ha detto che il DC Universe seguirà la nuova origine.


2. WILLIAM MOULTON MARSTON L’HA CREATA PER ESSERE UN MODELLO DI DONNA EMANCIPATA

In un paesaggio del fumetto dominato da eroi maschili, un consulente della DC di nome William Moulton Marston ha avuto l’idea di creare un moderno supereroe femminile. Il personaggio che sarebbe diventato Wonder Woman è stato in parte ispirato dalla moglie di Marston, Elizabeth, insieme a Olive Byrne, che ha vissuto con la coppia in un rapporto poligamo.
Marston ha creato il personaggio per rivaleggiare contro la forza di Superman, ma anche per avere tutte le caratteristiche positive associate con le donne, come la correttezza e la ricerca di pace. Originariamente si chiamava Suprema, The Wonder Woman, ma il suo nome è stato ridotto prima del suo debutto sul fumetto All Star Comics # 8 nel dicembre 1941.


3. MARSTON HA AVUTO UN RUOLO ANCHE NELLA CREAZIONE DEL POLIGRAFO

Marston non era solo uno scrittore di fumetti e creatore di Wonder Woman; è stato anche uno psicologo, avvocato, e inventore. Si dice che abbia inventato un apparecchio di misurazione sistolica/pressione sanguigna, che alla fine ha portato alla invenzione della macchina della verità. Marston credeva ci fosse qualche connessione tra la pressione del sangue e le emozioni di una persona, e credeva che le donne avessero più probabilità di essere oneste.
Anche se non vi è alcuna prova di un collegamento diretto, molte persone credono che il Lasso della verità di Wonder Woman, che obbliga chiunque intrappolato all’interno di esso a dire il vero, non possa essere solo una coincidenza. Alcuni sospettano che sia stato progettato per promuovere alcune delle sue teorie psicologiche sulle emozioni e sul dire la verità.


4. WONDER WOMAN È LA PRINCIPESSA DELLE AMAZZONI

Wonder Woman è originaria di Paradise Island, in seguito soprannominata Themyscira, luogo che ospita le Amazzoni. La madre è la regina Ippolita, cosa che la rende la principessa delle Amazzoni. Ispirato alla mitologia greca, le Amazzoni sono una razza di donna guerriera che vivono libere dagli uomini.
Tutte le Amazzoni sono ben addestrate nel combattimento fin dalla giovane età, il che rende Wonder Woman un nemico formidabile in un combattimento, grazie alla sua combinazione di abilità di combattimento e poteri divini. A un certo punto, Batman ha considerato Diana una delle migliori combattenti corpo a corpo sul pianeta.


5. WONDER WOMAN È LA DEA DELLA GUERRA

Nel The New 52, Diana ha trascorso un anno della sua infanzia sull’isola sotto la guida di Ares, dio della guerra, sviluppando ulteriormente le sue abilità in combattimento. Quando si rifiuta di eseguire l’ordine di Ares di uccidere il Minotauro, scegliendo invece di mostrare misericordia, perde il suo favore e rispetto. Ma la storia con Ares diventa importante in seguito, quando Wonder Woman è costretta ad uccidere il suo ex mentore nel corso di un conflitto con il fratellastro cattivo. In questo processo, lei stessa diventa la nuova dea della guerra.
Mentre l’estensione dei suoi poteri come Dea della guerra non è stata completamente esplorata, sappiamo che può controllare telepaticamente e comunicare con i soldati di tutto il mondo. Non si sa ancora se abbia sviluppato l’ex potere di Ares per resuscitare soldati morti.


6. I BRACCIALI DI WONDER WOMAN MANTENGONO I SUOI POTERI MISURATI

Wonder Woman è uno dei più forti supereroi DC, con una forza sovrumana che la mette almeno nella stessa categoria di Superman. Ha anche sopraffatto Supergirl, che a volte è stata considerata più potente di Superman. Wonder Woman anche se è certamente aiutata dalla sua formazione da amazzone guerriera, si è a lungo pensato che i suoi bracciali in argento (creati dai resti dello scudo di Zeus), aggiungessero potenza ai suoi poteri dal momento che sono indistruttibili e possono essere utilizzati in modo offensivo.
Ma nel The New 52, Wonder Woman toglie i bracciali per combattere un Dio, spiegando che i bracciali sono ciò che effettivamente protegge i suoi avversari dal suo intenso potere. Resta da vedere quanto sia potente Wonder Woman rispetto ad altri supereroi senza i suoi bracciali limitanti.


7. WONDER WOMAN È CONOSCIUTA COME DIANA PRINCE

L’identità segreta di Wonder Woman è quella di Diana Prince. Nei fumetti Golden Age, il personaggio di Diana era originariamente solo un’infermiera dell’esercito che aveva una sorprendente somiglianza con Wonder Woman, successivamente si è organizzato un incontro tra la  vera Diana e il suo fidanzato in Sud America, realizzando in quel caso lo scambio di credenziali, facendo nascere l’alias. Wonder Woman ha continuato a lavorare per l’esercito come Diana Prince, raggiungendo rapidamente una promozione a tenente dell’Intelligence.
Per un periodo nel 1960, Wonder Woman ha perso i suoi poteri ed è vissuta come Diana Prince, ha aperto una boutique di moda di tendenza nel Greenwich Village di New York.


8. WONDER WOMAN È UN MEMBRO FONDATORE DELLA JUSTICE LEAGUE

La formazione iniziale della Justice League of America, che ha debuttato nel 1960, comprendeva solo un supereroe femmina: Wonder Woman. Nella squadra c’erano Superman, Batman, Martian Manhunter, Flash, Lanterna Verde e Aquaman. Alla fine, si sono unite più femmine, tra cui Zatanna e Hawkwoman. Wonder Woman è quasi sempre raffigurata come un membro fondatore, a volte anche in qualità di leader del gruppo insieme a Superman e Batman.
Tuttavia, durante un reboot, Wonder Woman è stato sostituito con Black Canary come membro fondatore della nuova Justice League. Successivamente Wonder Woman finalmente ha riottenuto il suo status di membro fondatore indietro. Infatti nell’ultima versione della Justice League nel The New 52, ci mostra Wonder Woman come l’unico membro femminile tra i fondatori.


9. WONDER WOMAN HA SOLLEVATO IL MARTELLO DI THOR

Grazie al successo del Marvel Cinematic Universe, quasi tutti hanno sentito parlare del martello di Thor, Mjolnir. Sul lato del martello si legge la scritta: “Chiunque detiene questo martello, se egli sia degno, deve possedere il potere di Thor“. In Avengers: Age of Ultron, è stato fatto vedere che Thor è l’unico personaggio che può sollevare il martello. Ma nei fumetti molti personaggi lo hanno sollevato tra cui Wonder Woman.
Nel corso del 1996 nel crossover Marvel vs DC ha opposto gli eroi Marvel contro gli eroi DC, Wonder Woman ha l’opportunità di provare a sollevare il martello di Thor. Nel fumetto, Thor perde il controllo del Mjolnir durante una battaglia con Shazam / Capitan Marvel. Wonder Woman è ritenuto degno del potere ed è facilmente in grado di sollevarlo. Ma Wonder Woman, non volendo darsi un vantaggio sleale, sceglie di non usare il martello quando arriva il momento di combattere Tempesta della Marvel, e lei alla fine perde la battaglia, quando Tempesta la frigge con qualche fulmine.


10. I PRECEDENTI ADATTAMENTI LIVE ACTION DI WONDER WOMAN

Ci sono stati molti tentativi di creare un live action su Wonder Woman, la maggior parte di loro senza successo. Nel 1967, ci fu un episodio pilota TV fallito dal titolo: Chi ha paura di Diana Prince?, che aveva lo scopo di dare la stessa sensazione data con la fortunata serie di Batman del tempo. In questo pilot, Linda Harrison ha interpretato Wonder Woman, mentre il suo alter ego, Diana Prince, è stato interpretato da Ellie Wood Walker. Poi, è stato fatto un film per la TV con protagonista Cathy Lee Crosby nel 1974.
Solo un anno più tardi, Diana sarebbe tornata al piccolo schermo interpretato da Lynda Carter per un nuovo show televisivo sulla ABC. È stato però cancellato dopo la sua prima stagione, ma la CBS ha resuscitato lo spettacolo e tenuto acceso per altri due anni. Nel 2011, la NBC ha tentato di portare Wonder Woman in televisione con il proprio reboot. Adrianna Palicki, che ora interpreta Mockingbird in Agents of S.H.I.E.L.D. della Marvel, è stata lanciata come Wonder Woman, ma il progetto è stato annullato prima che il pilot prendesse vita.


Le 25 cose che forse non sai su Captain America
Le 15 cose che forse non sai su Iron Man
Le 10 cose che forse non sai su Thor
Le 10 cose che forse non sai su Hulk
Le 10 cose che forse non sai su Spider Man

Tag:, ,

un commento

  1. fernando ferreyra ha detto:

    Wonder woman 5 migliori frasi
    “Sono disposto a combattere per coloro che non possono combattere per se stessi”

    “Non si tratta di meritare, ma di ciò in cui credi. E io credo nell’amore”

    “È nostro sacro dovere difendere il mondo, ed è quello che farò”

    “Hai lasciato che quel piccolo artefatto ti dicesse cosa fare?”

    “Se la perdita ti fa dubitare della giustizia, allora non hai mai creduto veramente nella giustizia”

Lascia un commento